AmiataPolitica

Verso le politiche, Simiani: “Servizi e distanze da colmare per valorizzare l’Amiata”

"La realtà dei comuni amiatini ci pone di fronte a un problema urgente che le istituzioni hanno il dovere di affrontare"

L’Amiata è la montagna tra Grosseto e Siena che rappresenta una ricchezza e una risorsa per la Toscana.

“La realtà dei comuni amiatini ci pone di fronte a un problema urgente che le istituzioni hanno il dovere di affrontare: la distanza tra aree antropizzate, costa e capoluoghi che è ancora troppo elevata – dichiara Marco Simiani, candidato del Pd alla Camera dei Deputati nel collegio Toscana 2 Arezzo, Siena, Grosseto, Livorno -. Distanza, per conseguenza, significa disuguaglianza di accesso ai servizi che invece devono essere gli stessi per i cittadini in tutta la Toscana. E’ il principio di omogeneità che viene meno e per il quale chiunque abbia un impegno istituzionale deve fare il massimo. L’Amiata è un territorio straordinario e non possiamo permettere che sia avvertito come ‘lontano’ dal capoluogo Firenze, dai capoluoghi di provincia, dalla costa”.

“Oggi sulla montagna esistono ricchezze importantissime, basti pensare alla geotermia che si armonizza con la salvaguardia dell’ambiente e che riesce a rappresentare una fonte di energia che crea un indotto di 5.000 persone, un fatto eccezionale, ma non unico sull’Amiata. La filiera del bosco, del legno e della castagna, il turismo, l’enogastronomia con vino e olio, rappresentano oggi settori di traino per l’economia di tutta la regione Toscana – sottolinea Simiani –. Basti riflettere sul fatto che in piccoli comuni, penso a Roccalbegna ad esempio, risiedono aziende che producono specialità ed eccellenze conosciute in tutto il mondo. Il mio impegno è quindi rivolto affinché siano accorciate le distanze, in senso più ampio, tra aree interne e capoluoghi e che questi siano in grado di interpretare le risorse che ne derivano trasformandole in valore, con tecnologie e con un sistema di infrastrutture sul quale non si può più aspettare. Tutto ciò deve avvenire anche a tutela dei cittadini della montagna e delle aree interne con un incremento dei servizi nella loro globalità, dal trasporto pubblico locale alla sanità”.

“Dobbiamo dire grazie al terzo settore, al volontariato, che in questi territori svolge un ruolo determinante per superare le distanze e nel farsi carico di situazioni complesse laddove le istituzioni fanno più fatica a intervenire – termina Simiani . Per me ogni cittadino sul territorio locale, toscano e italiano deve avere le stesse opportunità degli altri in base a quel principio di omogeneità che garantisce equilibrio tra territorio e territorio. Il mio impegno in questo è totale. Io ci sono!

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button