Attualità

Suggerimenti utili per la manutenzione degli ammortizzatori e dei puntoni del tuo veicolo

Guidare lungo strade collinari o accidentate può essere un inferno per te e la tua auto. Senti il ​​tuo corpo rimbalzare e ondeggiare con brivido ed eccitazione ad ogni urto, ma non quando pensi alle sospensioni della tua auto. Ed è anche peggio quando dovresti percorrere un’autostrada liscia, ma ti senti ancora come se stessi manovrando un martello pneumatico. Questa è una delle principali cause di cui allarmarsi. Quando succede questo genere di cose, puoi essere sicuro che c’è già un problema con gli ammortizzatori e i montanti della tua auto. Ammortizzatori e montanti sono due elementi distinti che fanno parte del sistema di sospensione della tua auto.

Che cos’è un sistema di sospensione?

Pariamo dalle basi. I componenti che compongono le sospensioni dell’auto includono il telaio, le bobine delle molle che sopportano il peso dell’auto e gli ammortizzatori che proteggono le molle ogni volta che si cammina sulla gobba. Fanno parte delle sospensioni anche i puntoni, insieme alla barra antirollio. I montanti forniscono una protezione strutturale per le esigenze dell’auto e forniscono una struttura e una carrozzeria stabili per il motore.

La barra antirollio aiuta a muovere le ruote e mantiene l’auto ferma, in particolare quando si gira in curva. Anche le gomme fanno parte delle sospensioni ed è importante mantenerle in buone condizioni. La tua auto è una macchina che genera una grande quantità di vibrazioni, forza e inerzia, quindi richiede un equilibrio strutturale e questo è ciò che fornisce il sistema di sospensione dell’auto.

Ogni pneumatico del tuo veicolo ha un ammortizzatore o un puntone, ma mai entrambi. Un ammortizzatore non può essere utilizzato al posto di un montante e un montante non può essere utilizzato al posto di un ammortizzatore.

Cosa sono gli ammortizzatori

Nonostante ciò che si crede comunemente, un tipico ammortizzatore non supporta il peso del veicolo. Quello che fa in realtà è controllare il movimento della molla e della sospensione. Questo viene fatto da questo componente trasformando il movimento della sospensione da cinetico ad energia in energia termica o termica, da dissipare dal fluido idraulico.

Gli ammortizzatori sono essenzialmente pompe dell’olio. Attaccato all’estremità dell’asta del pistone è un pistone che lavora in opposizione al fluido idraulico nel tubo di pressione. Mentre la sospensione sale e scende, il fluido idraulico viene premuto attraverso gli orifizi, che sono piccoli fori all’interno del pistone. Tuttavia, queste cavità lasciano passare solo piccole quantità di fluido attraverso il pistone. Questo rallenta il pistone, rallentando anche il movimento della molla e della sospensione.

Il grado di resistenza che l’ammortizzatore produce dipende dall’altezza della sospensione e dalla quantità e dalla scala degli orifizi del pistone. Tutti gli ammortizzatori attuali sono dispositivi di smorzamento idraulico sensibili alla velocità: più veloce è la sospensione, maggiore è la resistenza dell’ammortizzatore. Grazie a questa funzione, gli ammortizzatori sono adatti alle condizioni stradali. Di conseguenza, gli ammortizzatori riducono il rischio di rotolamento o oscillazione, rimbalzo, frenata in picchiata e squat in accelerazione.

Gli shock lavorano sul concetto di spostamento del fluido sia per il processo di compressione che di estensione. Un veicolo standard o un autocarro leggero dovrebbe avere una resistenza maggiore durante il suo ciclo di estensione rispetto al suo periodo di compressione. Il ciclo di compressione regola l’accelerazione delle masse non sospese dell’auto, mentre l’estensione governa il peso elevato del veicolo.

Come funzionano i montanti

Il montante è una forma comune di ammortizzatore che si trova in molte delle sospensioni autonome odierne, nei veicoli a trazione anteriore e in alcune auto a trazione posteriore.

Il montante è un componente strutturale centrale della sospensione. Sostituisce il braccio di controllo superiore e lo snodo sferico superiore che si trovano nelle sospensioni tradizionali. Grazie alle sue dimensioni, il puntone è più sottile e occupa meno spazio rispetto agli ammortizzatori dei tradizionali sistemi di sospensione.

I puntoni svolgono due compiti principali. Innanzitutto, i montanti svolgono una funzione di smorzamento come gli ammortizzatori. All’interno, il montante è simile all’ammortizzatore. Il pistone è attaccato all’estremità dell’asta del pistone che agisce contro il fluido idraulico per controllare la molla e il movimento della sospensione. Simile agli ammortizzatori, la valvola crea resistenza alla pressione causata dal movimento su e giù della sospensione. Come gli ammortizzatori, il montante è reattivo alla velocità, il che significa anche che è valvolato in modo che la quantità di resistenza aumenti o diminuisca a seconda della velocità con cui si muove la sospensione.

I montanti svolgono anche un altro compito. A differenza degli ammortizzatori, essi forniscono un supporto strutturale per le sospensioni dell’auto. Inoltre, tengono il pneumatico in posizione allineata e supportano la molla. Inoltre, supportano gran parte del carico laterale posto sulle sospensioni dell’auto. Con questo, i montanti hanno un effetto sul comfort di guida e sulla maneggevolezza. Influiscono anche sul controllo del veicolo, sullo sterzo, sull’allineamento e sull’usura delle ruote, sulla frenata e su altre sospensioni.

La più grande differenza tra ammortizzatori e montanti è che un montante è una parte strutturale del sistema di sospensione dell’auto dove un ammortizzatore non lo è.

In termini semplici, gli ammortizzatori e i montanti in generale sono responsabili di tenere il corpo del veicolo fuori strada, premendo le gomme sul marciapiede, impedendoti di sbattere la testa sul soffitto dell’auto mentre attraversi ogni dosso della strada. La combinazione più tipica è quella di avere montanti anteriori e ammortizzatori sulle ruote posteriori.

Manutenzione degli ammortizzatori: ecco a cosa prestare attenzione

Quindi, prima che si verifichino danni irreparabili, cosa puoi effettivamente fare per mantenere gli ammortizzatori e i montanti del tuo veicolo.

  1. Rilevamento tempestivo di problemi di agli ammortizzatori e puntoni

Come con qualsiasi cosa, il rilevamento tempestivo di urti e problemi di ammortizzatori e una risposta immediata possono farti risparmiare tempo e denaro lungo la strada. Spesso è meglio lasciare il lavoro meccanico a un professionista quando si tratta delle sospensioni dell’auto, in particolare degli ammortizzatori e dei montanti.

Se noti che le sospensioni non funzionano come dovrebbero, è meglio portare la tua auto da un meccanico di fiducia il prima possibile. Fai riparare i problemi il prima possibile prima che si verifichino danni irreversibili.

  1. Mantenere gli pneumatici correttamente gonfiati

Gli pneumatici sono una parte importante della sospensione ed è necessario mantenerli sufficientemente gonfiati. In caso contrario, le gomme si usurano prematuramente e ciò influirà anche su tutti gli altri componenti della sospensione, compresi gli ammortizzatori e i montanti. Inoltre, ruotare regolarmente le gomme per aiutare a livellare l’usura e far regolare le ruote nei tempi previsti.

  1. Farli ispezionare e testare almeno una volta all’anno o ogni 20.000 chilometri

Questo è vero con il resto delle altre parti del sistema di sospensione. Inizia il test con il veicolo a terra, procedi facendo rimbalzare il veicolo ad ogni angolo e poi rilascia il freno. Se rimbalza per più di 1 o 2 volte dopo l’arresto, chiedi a un professionista di dare un’occhiata più da vicino agli ammortizzatori o ai montanti.

  1. Tieni presente che ammortizzatori e montanti devono essere sempre sostituiti o installati in coppia

Poiché tutti gli ammortizzatori e i montanti di un’auto sono esposti all’incirca alla stessa quantità di usura e abuso, la sostituzione di tutti e quattro ha più senso quando uno è già danneggiato.

  1. Fai sempre la tua parte per proteggere il sistema di sospensione della tua auto guidando con prudenza

Evitare di guidare a casaccio su buche o su superfici irregolari. Se una strada è nota per essere accidentata per i veicoli, evita l’area se puoi. Evita il più possibile di sottoporre la tua auto a stress inutili. Ciò non solo contribuirà a prolungare la durata del sistema di sospensione, ma anche del veicolo nel suo insieme.

  1. Ridurre l’esposizione agli elementi che possono causare corrosione

Oltre all’inevitabile usura dovuta allo svolgimento delle loro funzioni tipiche, ammortizzatori e montanti sono anche esposti ad acqua, sale stradale e altri prodotti chimici che possono causare corrosione accelerando ulteriormente i tempi per la sua riparazione o sostituzione. Quindi, fai la tua parte nel ridurre in qualche modo l’esposizione a questi elementi che potrebbero causare il deterioramento delle parti della tua auto più rapidamente di quanto farebbe normalmente.

In genere ci vogliono 50.000 miglia prima che sia il momento di sostituire sia gli ammortizzatori che i montanti. “Tipicamente” perché, a seconda di quanto bene mantieni la tua auto e delle tue abitudini di guida, può effettivamente scendere a solo 40.000 miglia o se sei al top delle cose potresti estendere l’utilizzo fino a 75.000 miglia.

Fonti di informazione

https://www.pezzidiricambio24.it/ricambios/ammortizzatori

https://www.sicurauto.it/sicuredu/ammortizzatori/montaggio-ammortizzatori-auto-come-farlo-correttamente/

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button