Politica

Strada dei Ponti neri, Bartalucci: “Serve intervento urgente, il Comune stanzi 350mila euro”

Dal 14 dicembre del 2017 i due ponti lungo la strada dei Ponti neri, in località Rispescia, sono interdetti al traffico veicolare e pedonale a causa di un importante movimento strutturale che ha generato un significativo distacco delle solette delle spallette di appoggio; la giunta comunale ha quantificato in 350.000,00 euro il costo per il risanamento e la ristrutturazione di questi due ponti ed a giugno 2018 è stato affidato l’incarico di redazione del progetto esecutivo“.

A dichiararlo, in un comunicato, è Manuele Bartalucci, consigliere comunale del Partito democratico.

“Il risanamento di questi due ponti è stato inserito con priorità 1 nel piano triennale delle opere pubbliche 2018-2020 (lavori programmati al primo anno, il 2018), riconfermato nel piano 2019-2021 (anche in questo caso lavori programmati nel 2019) ed infine nell’ultimo approvato, il piano triennale dei lavori pubblici 2020-2022 (declassato a priorità 2), sempre con fondi provenienti da eventuali alienazioni – continua la nota –Come da me evidenziato nel consiglio comunale dello scorso 7 aprile, durante il quale è stato approvato l’ultimo piano triennale dei lavori pubblici, ancora nulla si è mosso e da ormai due anni e mezzo i ponti sono ancora chiusi, con l’evidente disagio per i residenti nella zona e per chi lì ha un’azienda, costretto a percorrere diversi chilometri, anche con macchine agricole, per andare da una parte all’altra della strada, in luogo di poche centinaia di metri“.

“Ora che, come si legge sul sito del Comune di Grosseto, entreranno nelle casse dell’amministrazione 1,6 milioni di euro da alienazioni, è finalmente il momento di intervenire – termina Bartalucci -. Proprio per questo ho presentato una mozione per chiedere alla Giunta comunale di destinare 350.000,00 euro dei 1,6 milioni che entreranno nelle casse per il risanamento e la messa in sicurezza di questi 2 ponti“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button