“ArtetraNoi”: la “Madonna col Bambino” del santuario di Campagnatico esposta in duomo

Resterà esposta nella cattedrale di Grosseto fino al 28 aprile la tavola “Madonna col Bambino”, attribuita a Guido di Graziano, venerata nel santuario mariano diocesano di Campagnatico e dove ogni anno, l’ultimo sabato di maggio, la Diocesi si reca pellegrina. Quest’anno, il 25 maggio, sarà il 17esimo pellegrinaggio a piedi da Marrucheti a Campagnatico.

Il privilegio di poter godere e pregare di fronte a questa bellissima e antica tavola è dettato dalla circostanza di alcuni lavori di manutenzione che stanno interessando il santuario di Campagnatico. E’ stato, così, pensato di portare in cattedrale il dipinto di Guido di Graziano e di offrire, intorno a questa presenza, alcune proposte di spiritualità e culturali grazie ad “ArtetraNoi”, l’iniziativa portata avanti dalla Diocesi, attraverso gli uffici cultura e beni culturali ecclesiastici, per far dialogare il territorio con opere d’arte sacra, che periodicamente vengono esposte in Cattedrale.

La prima iniziativa pubblica sarà lunedì 25 marzo, nella solennità dell’Annunciazione. Il vescovo Rodolfo, alle 18, presiederà la Messa, cui seguirà la presentazione dell’opera da parte della storica dell’arte Anna Mazzanti Cerutti. Sabato 6 aprile, poi, al termine della Messa prefestiva in diretta su Tv9, sarà offerto un concerto quaresimale con il coro polifonico dei minatori “Santa Barbara”, diretto dal maestro Francesco Iannitti Piromallo. Infine, domenica 28 aprile il dipinto si congederà dalla cattedrale: alle 17.30 saranno pregati i Secondi Vespri con omaggio floreale alla Madonna, quindi sarà celebrata la Messa.

Queste iniziative contribuiranno ulteriormente a vivere l’attesa del ritorno in cattedrale del dipinto della Madonna delle Grazie, copatrona della Chiesa di Grosseto, che dallo scorso primo dicembre è pellegrina tra le 50 parrocchie della Diocesi, in preparazione alle feste quinquennali, che avranno il loro culmine tra sabato 4 e domenica 5 maggio prossimi con il rientro dell’immagine in Duomo, il solenne pontificale e la processione per le vie cittadine.

In occasione del pellegrinaggio diocesano a Campagnatico dello scorso maggio, il Vescovo offrì alla Madonna la corona del rosario in pietra benedetta da papa Francesco qualche giorno prima, durante la sua visita a Nomadelfia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top