Costa d'argentoNotizie dagli Enti

Ex Sitoco, Minucci: “Da Chiavetta i soliti spot pre elettorali privi di contenuti”

Leggendo la stampa locale di questa mattina, ho avuto il piacere di leggere il divertente intervento del candidato a sindaco dell’opposizione Chiavetta sulla bonifica della ex Sitoco“.

A dichiararlo è l’assessore all’ambiente del Comune di Orbetello, Luca Minucci.

“Al di là dei soliti discorsi, conditi dal nulla più assoluto, ci tengo a precisare, affinché i cittadini siano edotti sulla situazione ed abbiano in tal modo gli strumenti per giudicare da quale pulpito arriva la predica – spiega Minucci -. Il sindaco Casamenti, avendo a cuore come tutta la nostra maggioranza la questione della bonifica di tale area, ha nominato il sottoscritto nella cabina di regia che sta portando avanti un importante lavoro affinché gli interventi siano finalmente realtà. L’ultimo incontro si è tenuto il 13 maggio e la Regione, che è soggetto attuatore per precise competenze legislative, ha presentato il master plan di interventi e le modifiche occorrenti agli accordi. La nostra amministrazione ha collaborato con Regione e Ministero della Transizione ecologica per arrivare ad un unico risultato: la bonifica del sito“.

“Forse l’ex assessore Chiavetta dimentica cosa ha fatto, durante la sua presenza tra i banchi della maggioranza, la sua amministrazione. Glielo ricordo volentieri: nulla. Anzi, la precedente amministrazione è riuscita a far scadere il regolamento urbanistico che occorreva per mettere in campo gli interventi di riqualificazione da parte dei privati e che sono invece rimasti impossibilitati a compiere alcunché. Fortunatamente la nostra amministrazione non ha perso tempo in guerre intestine e si è messa da subito a lavoro, dialogando con altri altri enti e soggetti interessati per mettere finalmente la parole fine a questa vicenda ultra ventennale – termina Minucci. E ci auguriamo entro l’anno in corso di arrivare ai lavori di bonifica, perché i cittadini di Orbetello si meritano di vivere in sicurezza e di essere tutelati“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button