Pubblicato il: 19 Agosto 2019 alle 16:08

Colline del FioraCultura & Spettacoli

“Una spa per l’anima”: Cristina Dell’Acqua presenta il suo libro a Manciano con Elena Guerrini

Si tratta di un'anteprima del festival "A veglia teatro del baratto"

Martedì 20 agosto, alle 21.15, in vicolo Costa della società 5, davanti casa Cavoli, nel centro storico di Manciano, sono in programma un reading di Elena Guerrini e la presentazione del libro di Cristina Dell’Acqua “Una spa per l’anima”.

Si tratta di un’anteprima del festival “A veglia teatro del baratto”. Un modo nuovo di riscoprire i classici a Manciano in un conversario serale. E’ necessario portarsi la sedia da casa, il biglietto di ingresso è rappresentato da olio, vino, formaggio, marmellata.

Il libro

In Maremma, luogo prediletto di vacanza e benessere per chi adora le spa per la cura del corpo, arriva “Una spa per l’anima”.

La scrittrice e professoressa milanese Cristina Dell’Acqua, invitata da Elena Guerrini, direttrice artistica dell’originale festival che si svolge a settembre nei cortili di case e piazzette del comune di Manciano, arriva in compagnia di scrittori greci e latini diventati nostri personal trainer di benessere interiore.

Ogni pagina del libro, edito da Mondadori, è una lettura che ci aiuta a vivere meglio, rinnovandoci e prendendosi cura di un aspetto del nostro carattere. La scrittrice, docente di greco e latino che adora la Maremma come luogo di vacanza, è la docente che tutti vorrebbero avere, ha imparato con il tempo a frequentare i classici, sperimentandoli nella propria vita e in quella dei suoi tantissimi alunni.

I libri di Seneca, Eschilo, Sofocle, Euripide, Ovidio, Galeno, Quintiliano, Cicerone e Menandro ci parlano, in qualunque fase della vita, a condizione che li si stia ad ascoltare e, dentro di noi, li si trasformi da testi inaccessibili in libri dotati di virtù terapeutiche – spiega Cristina Dell’Acqua -. Con Eschilo apprendiamo il coraggio di avere paura, con Sofocle la formula della giovinezza, mentre Euripide ci aiuta ad allenare la nostra volontà e Seneca ci insegna come diventare i migliori amici di noi stessi: pillole di resilienza che entrano nella nostra vita di ogni giorno. Non siamo noi a leggere i classici, ma loro a leggere noi”.

Elena Guerrini, accompagnata alla chitarra da Andrea Arrigi, leggerà alcuni brani del libro e dei classici di riferimento in un simposio , nell’intimità della piazzetta in vicolo Costa della società, davanti casa di Aldo e Mietta Cavoli. Come ogni sera del festival, che si svolgerà a settembre dal 12 al 15 settembre, a Manciano, è necessario portarsi la sedia o il cuscino da casa e il biglietto di ingresso non è monetario, ma è costituito da olio, vino, formaggio o marmellata o miele, doni per gli artisti. Sarà l’occasione per presentare al pubblico estivo il tema del festival 2019: “L’arte dell’incontro”.

Informazioni e prenotazioni al numero Whatsapp 339.8512693 o all’indirizzo e-mail [email protected]

Cristina Dell’Acqua, laureata in Lettere classiche all’Università degli studi di Milano, insegna latino e greco ed è vicepreside al collegio San Carlo di Milano. Da sempre appassionata di sperimentazione didattica, è coautrice de “Il futuro è antico. L’uso del teatro classico nell’educazione e nella formazione” (2011) e da diversi anni è promotrice di incontri di lingua e cultura greca per adulti appassionati.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su