Pubblicato il: 3 Giugno 2020 alle 11:34

Politica

Sanità, Marras: “Stop interinali? Errore già ammesso da Asl, stop a strumentalizzazioni”

“Il direttore generale Antonio D’Urso ha già spiegato bene cosa farà"

Decidere di non confermare gli infermieri interinali è stata una scelta sbagliata, perché improvvisa e senza alcuna offerta di alternativa”.

Così Leonardo Marras, capogruppo Pd della Regione Toscana, commentando la decisione di Asl di non rinnovare i contratti degli infermieri interinali assunti per gestire l’emergenza Covid.

Il direttore generale Antonio D’Urso ha già spiegato bene cosa farà, recuperando l’errore sugli interinali e disponendo assunzioni a tempo indeterminato rispetto al fabbisogno dei servizi – prosegue Marras –, nonostante questo non si è persa l’occasione per strumentalizzare la vicenda attaccando, ovviamente, la Regione e chiedendo spiegazioni giusto un giorno dopo che erano state fornite, come nel caso della Lega e, ancora più in ritardo, del sindaco di Castel del Piano, a dimostrazione, ancora una volta, del fatto che l’attenzione non è tanto al merito delle cose quanto alla possibilità di specularci sopra”.

Occuparsi di sanità pubblica è affrontare la complessità e non tirare colpi in aria, vezzo invece di un certo populismo anche nostrano – continua ancora Marras –. Personalmente auspico che alle dichiarazioni del direttore seguano immediatamente i fatti: non si può gestire una fase così delicata di riorganizzazione con colpi improvvisi e senza un’adeguata programmazione. Invito anzi a presidiare di più queste situazioni ed anche a valutare con maggiore attenzione chi guida quei dipartimenti e non si accorge per tempo degli effetti. Inoltre, gli infermieri interinali sono concentrati per lo più negli ospedali di base e anche questo non va bene. In questi mesi sono stati fondamentali per coprire turni straordinari, come quelli al check point degli ospedali per misurare la febbre agli utenti o alle tende del pre-triage per fare filtro al pronto soccorso, ma lo sono e lo saranno anche, ad esempio, per fare fronte alle ferie delle prossime settimane. Negli ultimi anni abbiamo invertito la tendenza delle assunzioni in sanità e, solo in questi mesi, nell’Asl Toscana sud est sono stati assunti 471 infermieri, di cui 137 a Grosseto e il piano per nuovi reclutamenti prosegue”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su