Erosione, Marras: “Regione ha fatto la sua parte, ora Comuni lavorino senza sosta”

Un bel regalo di Natale, adesso i Comuni lavorino senza sosta – così Leonardo Marras, capogruppo del Pd in Regione Toscana, commentando la firma del protocollo per gli interventi di ripristino a seguito delle mareggiate di ottobre annunciata nell’incontro con i sindaci dello scorso sabato a Grosseto –. Sappiamo quanto stia a cuore alle amministrazioni locali il buono stato delle nostre spiagge, infatti la Regione è intervenuta da subito: i primi sopralluoghi li abbiamo fatti insieme ai sindaci, poi con la commissione ambiente del Consiglio regionale, poi è venuto direttamente il presidente per rendersi conto personalmente di quanto fosse importante occuparsene ed evitare di disperdere le poche risorse utilizzabili. Abbiamo messo a disposizione subito 5 milioni di euro, altri 6 da martedì scorso con l’approvazione della manovra finanziaria, gli ultimi 2 milioni necessari per arrivare alla cifra occorrente saranno a disposizione dei Comuni entro la fine dell’anno.

Tutto in un batter d’occhio. Abbiamo sperato che venisse in soccorso anche il Governo, ahimè invano, ma personalmente non ho mai riposto nessuna fiducia in una sensibilità diversa da parte di chi governa l’Italia oggi. Se qualcuno continua a vantarsi senza aver fatto niente di niente sul territorio fa bene a farlo: adesso, con il lavoro sul campo, ha l’occasione di dimostrare quanto questa protervia è giustificata. Noi pensiamo a dare una mano anche a chi sarà più in difficoltà nella fase attuativa. Alla fine ognuno potrà dare giudizi, l’importante però è che torni la spiaggia e che i turisti possano essere accolti adeguatamente già dall’inizio della prossima stagione e con loro possano avere certezze i tanti lavoratori e le loro imprese che vivono da settimane momenti di angoscia“.

Diciotto i Comuni firmatari, tra cui quelli della costa grossetana: Follonica, Orbetello, Capalbio, Isola del Giglio, Scarlino, Castiglione della Pescaia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top