Capalbio sempre più green, Legambiente: “Bene l’installazione di pannelli solari, è un esempio per tutta la Maremma”

Il percorso verso la sostenibilità intrapreso dal Comune di Capalbio deve essere valorizzato e preso ad esempio da tutte le amministrazioni comunali della Maremma“.

A dichiararlo, in un comunicato, è Legambiente.

“I Comuni ‘amici del clima’ rappresentano baluardi fondamentali per consentire alle comunità di sensibilizzarsi nei confronti delle tematiche ambientali attraverso esempi pratici – continua la nota -. Non solo: riuscire a rendere autosufficienti sotto il profilo energetico il Municipio e le scuole significa contribuire in maniera importante all’ottimizzazione delle risorse, dimostrando un impegno serio in questo senso. Installare un impianto fotovoltaico sulla copertura del Municipio dotato di display posto all’ingresso della struttura allo scopo di informare i cittadini sulla quantità effettiva di energia risparmiata e le emissioni di gas serra evitate rappresenta è uno spunto di riflessione notevole per tutti i cittadini”.

“Altro dato da non trascurare riguarda la realizzazione nella scuola materna di Capalbio scalo di un impianto fotovoltaico da 12 kW, a cui è stata abbinata una pompa di calore per il riscaldamento e il raffrescamento. A questi interventi si è aggiunto un percorso molto importante di informazione realizzato dal Comune in collaborazione con Kyoto Club, che ha visto protagonisti cittadini e studenti in attività finalizzate a conoscere in maniera approfondita i temi che riguardano le energie rinnovabili, l’efficienza energetica, i cambiamenti climatici e il loro impatto nella vita di tutti i giorni – sottolinea Legambiente -. Inoltre, il Comune di Capalbio è stato uno dei primi d’Italia ad aderire al fondo Kyoto previsto dalla Cassa depositi e prestiti proprio per rendere gli edifici scolastici più efficienti energeticamente e si appresta ad utilizzare i nuovi fondi a tasso agevolato per realizzare sia nella palestra che nella scuola media di Capalbio altri due impianti fotovoltaici“.

Al Comune di Capalbio – dichiara Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente – non possiamo che dire grazie. La strada intrapresa è quella giusta. L’installazione sul Municipio della città del pannello fotovoltaico rappresenta un segnale importantissimo per il presente e il futuro del Comune e dell’intera comunità maremmana. Incrementare l’utilizzo locale delle energie rinnovabili e puntare all’efficienza energetica sono obiettivi raggiungibili a patto che tutte le amministrazioni comunali decidano di fare come Capalbio, mettendo in atto azioni tangibili. Quello di coinvolgere anche le scuole del Comune, rendendole tutte efficienti e provviste di pannelli fotovoltaici, è un ulteriore tassello che deve essere valorizzato e ulteriormente potenziato nel prossimo periodo con l’installazione di impianti sulla palestra e sulle scuole medie“.

Ancora una volta – continua Gentilila Maremma sta dando prova di essere un territorio sensibile alle tematiche ambientali e pronta ad accogliere le sfide del futuro. Ciò vale per l’iniziativa del Comune di Capalbio come per tutti i Comuni della provincia che hanno messo in atto misure volte all’abbattimento della plastica negli eventi pubblici, hanno coinvolto cittadini e studenti in percorsi formativi e, più in generale, hanno dato seguito ad azioni concrete in questo senso“.

“L’auspicio – conclude Gentili – è che nei prossimi mesi anche gli altri Comuni maremmani diventino sempre più amici del clima, contribuendo alla diminuzione delle emissioni climalteranti, al risparmio energetico e allo sviluppo delle energie rinnovabili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top