Pubblicato il: 13 Ottobre 2019 alle 15:51

Colline MetalliferePolitica

Istituto Falusi, la Lega scrive al prefetto: “Ritardi nel rinnovo del Consiglio di amministrazione”

Daniele Brogi e Loredana Bussola, consiglieri comunali della Lega a Massa Marittima, hanno scritto al prefetto e al difensore civico in merito alle nomine del Consiglio di amministrazione dell’Istituto Falusi.

Ecco il testo integrale della lettera:

“I sottoscritti Daniele Brogi e Loredana Bussola, in qualità di consiglieri del Comune di Massa Marittima del gruppo Lega, trasmettono la presente nota contenente considerazioni sulle nomine del Consiglio di amministrazione dell’Istituto Falusi di Massa Marittima, chiedendo di effettuare le valutazioni in merito a quanto di seguito esposto, prendendo altresì le opportune iniziative di richiamo e rispetto delle norme.

  • Visto l’articolo 50 del Tuel che prevede ‘tutte le nomine e le designazioni debbono essere effettuate entro 45 giorni dall’insediamento, ovvero entro i termini di scadenza del precedente incarico’.
  • Vista la Legge regionale 43/2004 che prevede, all’art 19, la disciplina della nomina dei componenti del Consiglio di amministrazione e affida al Comune ove ha sede legale l’istituto tale adempimento.
  • Tenuto conto che con delibera di Consigli Comunale n° 78, del 29 dicembre 2014, il Consiglio Comunale ha deliberato la nomina dei componenti per l’esercizio 2014 – 2019.
  • Vista la delibera di insediamento del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Falusi n° 1 del 19 gennaio 2015.
  • Rilevato che in nessun dispositivo formale deliberativo sopra indicato, né in altri documenti formali, sono state emanati atti che potessero motivare con ragioni plausibili una proroga rispetto ai termini fissati dall’art 50 Tuel, con la presente si ritiene doveroso segnalare che, ad avviso degli scriventi, il Sindaco non abbia ottemperato all’obbligo stabilito dal citato art 50 Tuel.

Si fa presente che alla data odierna, ben oltre i termini previsti per legge, non è mai stato inserito all’ordine del giorno del Consiglio Comunale il rinnovo del Consiglio di Amministrazione. Pertanto si chiede un intervento urgente da parte delle SSLL, non escludendo l’eventuale possibilità di esercitare il potere sostitutivo con la nomina di un commissario. Riteniamo che il rispetto delle norme non sia qualcosa di formale, ma debba essere alla base di un esempio che la Pubblica Amministrazione ha il dovere di dare nei confronti dei cittadini, evitando tra l’altro situazioni di difficoltà che potrebbero derivare dall’assenza di organi amministrativi con ricadute negative sulla gestione e sui servizi“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su