Pubblicato il: 16 Novembre 2019 alle 14:39

Colline MetalliferePolitica

La Lega dice sì all’ingresso nell’Unione dei Comuni: “Un’opportunità da cogliere”

Esordio nel consiglio comunale di Roccastrada come gruppo Lega-Salvini Premier

Esordio nel consiglio comunale di Roccastrada come gruppo Lega-Salvini Premier e voto favorevole all’adesione di Roccastrada all’Unione dei Comuni delle Colline Metallifere.

Il capogruppo Ulderico Brogi ed i consiglieri Paolo Pazzagli e Lorenzo Piras, attraverso la dichiarazione di voto sulla mozione presentata dalla maggioranza di deliberare a favore della adesione all’Unione, hanno chiarito sia che cosa significhi essere rappresentanti politici della Lega sul territorio, sia il significato e lo scopo che ha un’adesione di questo tipo da parte del Comune di Roccastrada, con il sostegno alla mozione di maggioranza di cui il gruppo condivide l’obiettivo finale, pur con delle aggiunte proprie.

Creare un gruppo consiliare Lega-Salvini Premier a Roccastrada – commenta il capogruppo Ulderico Brogisignifica dare ascolto e voce al nostro territorio, scelta perseguita da sempre dalla Lega, che vuole dare voce ai bisogni ed alle aspettative di ogni comunità locale, realizzata candidando uomini e donne che qui vivono e lavorano, che sono alla prima esperienza di politica attiva, lontani dalle logiche del potere e che hanno voluto dare voce ai propri concittadini sulle scelte politiche da fare per ben amministrare il nostro meraviglioso Comune, dopo oltre settanta anni di Governo del centrosinistra da noi non condiviso e con scelte che consideriamo storicamente dannose, anche vedendo lo stato e le problematiche attuali”.

Questo però non ha impedito al gruppo Lega-Salvini Premier di valutare positivamente la decisione della maggioranza di proporre l’adesione all’Unione dei Comuni delle Colline Metallifere.

In merito alla mozione – aggiunge Brogiabbiamo dato il nostro voto favorevole, in quanto riteniamo che sia necessario migliorare i servizi e la gestione dei beni e delle infrastrutture pubbliche, assolutamente deficitarie da noi, interloquire nelle materie sovracomunali che interessano anche il nostro territorio, si veda ciò che è successo nelle zona della Val di Farma solo poche settimane fa con il taglio del bosco, ma, proprio perché dai cittadini proveniamo e a loro sempre guardiamo, abbiamo, nella dichiarazione di voto, chiesto al sindaco di garantire che tutte le azioni che impegnino il nostro Comune nell’Unione siano prima discusse da tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale, affinché siano perseguite scelte che non solo portino al risparmio della spesa, ma anche allo snellimento della burocrazia, a servizi più efficienti e più vicini ai nostri concittadini, ad un coinvolgimento delle imprese e dei professionisti del nostro territorio nella realizzazione di lavori pubblici, affinché quello che adesso è un buon progetto non rimanga una vana dichiarazione di intenti”.

Il ruolo della Lega-Salvini Premier, adesso, sarà quella di un controllore interessato, come spetta alle forze di opposizione.

Noi vigileremo e agiremo perché questo cambiamento sia un buon cambiamento di rotta per il nostro comune, perché – conclude Brogi, come ci ricordano i saggi, cambiare non significa per forza migliorare, ma per migliorare è necessario cambiare”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su