Costa d'argentoPolitica

Spiaggia de ‘L’Acqua dolce’, la Lega: “Bene l’intervento in Regione di Ulmi”

“Seguiamo con attenzione la vicenda della spiaggia de ’L’Acqua dolce’ e ringraziamo il consigliere regionale Andrea Ulmi per aver chiesto anche a Firenze di porre la massima attenzione sia sulle opere in corso che sul successivo ripristino”.

Così la segretaria della sezione Lega Colline dell’Albegna, Silvia Magi, ed il membro del consiglio direttivo, Walter Capitani, intervengono sulla questione che molto dibattito sta creando sul Promontorio e, in particolar modo, a Porto Ercole.

“Come tutti i cittadini – commentano Magi e Capitani anche noi siamo preoccupati, perché si tratta di un luogo di grande pregio ed alla vista di quello che sta accadendo non si può che rimanere colpiti. Per questo chiediamo a tutte le parti coinvolte nella conferenza dei servizi di alzare il livello di guardia nel controllo dei lavori. La spiaggia del ‘L’Acqua dolce’ è considerata tra le più belle dell’Argentario e molto ricercata dai turisti, oltre ad essere di pregio sul piano ambientale. Qualsiasi attività o intervento fatto sulla scogliera non ne può alterare lo stato complessivo una volta che tutto sarà terminato. Ci domandiamo anche se non si potesse agire diversamente, ma su questo solo il sindaco Borghini può rispondere”.

Da qui il ringraziamento al consigliere Ulmi. “Il dibattito rischiava di rimanere solamente locale – sostengono Magi e Capitani -. Con l’interrogazione presentata dal consigliere Ulmi a Firenze si amplia il livello di attenzione. Contiamo che da parte dell’assessorato regionale giungano rassicurazioni, ma anche che queste siano sul futuro ripristino della spiaggia. Il nostro ambiente e le nostre bellezze sono delicate. Per conservarle occorre molto impegno, ma per rovinarle basta poco, per questo il livello di guardia va tenuto ben alto”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button