Colline del FioraCultura & Spettacoli

“Le voci della storia” presenta “Principi e briganti”: in scena il Teatro Studio

L'iniziativa è in programma sabato 20 agosto

Domani, sabato 20 agosto, alle 18, ai giardini di via Caletra a Marsiliana, è in programma la performance teatrale “Principi e briganti“, curata da Mario Fraschetti e portata in scena dagli attori del Teatro di Studio di Grosseto, che farà da cornice alla conferenza del professor Massimo Cardosa e della dottoressa Simona Pozzi.

Lo spettacolo fa parte della rassegna “Le voci della storia“, per l’ideazione e il coordinamento del direttore dei Musei civici di Manciano e Saturnia Massimo Cardosa, in collaborazione con biblioteca “A. Morvidi”, circolo Arci, Comune di Manciano e Teatro Studio di Grosseto.

“Dopo aver ripercorso la storia plurimillenaria del centro di Marsiliana, dai principi etruschi alla formazione della Tenuta Corsini – spiegano gli organizzatori -, una discendente del Nebbiai, un tempo amministratore della Tenuta, racconterà una vicenda criminale avvenuta all’inizio del ‘900 che si è intrecciata con la storia d’amore dei suoi nonni, nel luogo dove effettivamente si è svolta. Il pubblico avrà modo di vedere i protagonisti della storia prendere vita sotto i suoi occhi, grazie alle performance teatrali, per quadri drammatizzati, del Teatro Studio, da una ricerca storica di Simona Pozzi e Tamara Gigli. Come è nello spirito della rassegna, l’episodio, infatti viene rievocato dagli attori con una breve pièce, scritta appositamente per questo evento, dal regista Mario Fraschetti, basata sugli appunti di Simona Pozzi e i dati storici del processo raccolti da Tamara Gigli: ‘piccoli quadri, narrazioni, retrospezioni, per dare voce ai personaggi del racconto e svelare i caratteri sociali e i contesti storici di un passato che in Maremma non è poi così lontano'”.

Interpreti: Mirio Tozzini, Daniela Marretti, Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Caterina Rossi, Lucio Fontani.

Drammaturgia e regia: Mario Fraschetti.

Giunta alla sua quarta edizione, la rassegna “Le voci della storia” anima i territori del comune di Manciano attraverso cicli di conferenze, visite archeologiche con performances teatrali, conferenze-spettacolo, in cui storia, archeologia, letteratura, teatro si intrecciano, interagiscono, per suggerire emozioni e suscitare ricordi e soprattutto ricostruire e fornire spaccati di storia generale e del territorio a un pubblico via via sempre più attento e numeroso.

Nella foto: uno spettacolo della rassegna

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button