Pubblicato il: 15 Gennaio 2020 alle 9:00

Attualità

Le nuove frontiere del trucco permanente e semipermanente

Nel corso del tempo le tecniche si sono ampiamente affinate, così come è cambiata la disponibilità di pigmenti di alta qualità

Da vari anni sono numerosi i centri estetici che effettuano il cosiddetto trucco semipermanente. Nel corso del tempo le tecniche si sono ampiamente affinate, così come è cambiata la disponibilità di pigmenti di alta qualità e la manualità degli operatori. Oggi si parla solitamente di trucco permanente, anche se tale trattamento può riassorbirsi in un tempo che dipende dalla cute del singolo soggetto. Il trucco permanente permette comunque di ottenere un’estetica di buona qualità per lungo tempo, stiamo parlando di mesi, la durata però va calcolata caso per caso a seconda della zona del corpo trattata, dal professionista che ha effettuato il trattamento o anche del tipo di trucco effettuato.

In cosa consiste il trucco permanente

Il trucco permanente è una tecnica mutuata dal tatuaggio, che in sostanza funziona in modo simile. Di fatto si immettono nella cute dei pigmenti, in modo da donarle un colore particolare. Nello specifico il trucco permanente si differenzia dal tatuaggio, prima di tutto perché l’operatore utilizza macchinari del tutto diversi e pigmenti differenti da quelli usati da un tatuatore. Inoltre, perché il trucco permanente viene depositato a una profondità inferiore rispetto al pigmento per un tatuaggio, cosa che rende il trattamento molto meno invasivo. Il trucco permanente effettuato presso Centro Estetico Indaco utilizza pigmenti naturali di alta qualità e certificati, che limitano qualsiasi tipologia di allergia o intolleranza, anche per le pelli più delicate.

Trucco permanente estetico: il make up

Una delle motivazioni che spinge molte persone ad avvicinarsi al trucco permanente è la necessità di evitare l’utilizzo quotidiano del make up. Grazie a questo tipo di trattamento è infatti possibile dare un colore più vivo alle labbra, ridefinire i contorni di alcune zone del viso, far apparire le sopracciglia più piene e compatte. Si ottiene così un make up sempre presente, si dal mattino appena svegli, che garantisce un risultato perfetto nel tempo. Il tutto senza dover effettuare ritocchi ogni giorno, dover utilizzare cosmetici, rossetti o matite per le sopracciglia.

Il trucco permanente correttivo

In molti casi chi richiede il trucco permanente presso un centro estetico lo fa per la necessità di nascondere o mascherare particolari inestetismi. Si pensi ad esempio alle cicatrici, dovute a incidenti o a interventi chirurgici. Questa tecnica permette di rendere meno visibile l’alopecia androgenetica, la vitiligine, le macchie depigmentate del viso e del corpo, le cicatrici o i primi segni dell’invecchiamento cutaneo. In questi casi si parla anche di camouflage; il trucco infatti va a tingere la cute nelle zone in cui ha assunto, per motivi vari, un colore disomogeneo o poco naturale.

I ritocchi

Come abbiamo detto il trucco permanente tende a riassorbirsi con il passare del tempo. I pigmenti, posti a una minima profondità nella pelle, sono infatti rimossi dal normale processo di ricostruzione della nostra pelle; quindi a lungo andare questo tipo di trucco tenderà a scomparire del tutto. Per ogni soggetto però le tempistiche sono differenti, anche a seconda della zona trattata. In linea generale dopo circa un anno è necessario effettuare dei piccoli ritocchi, in modo da far spiccare il trucco permanente al suo massimo splendore.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su