Pubblicato il: 14 Marzo 2019 alle 15:54

Colline del FioraCultura & Spettacoli

“Le notti di fuoco nelle tradizioni popolari italiane”: se ne parla in un convegno nazionale a Pitigliano

Un convegno nazionale a Pitigliano sulle “Notti di fuoco nelle tradizioni popolari italiane” si svolgerà domenica 17 marzo, alle 15.30, al teatro Salvini.

L’iniziativa è promossa dall’associazione indipendente Lòm, nell’ambito dei festeggiamenti della Torciata di San Giuseppe, organizzata da associazione Promo.Fi.ter. e Comune. Ingresso libero.

Il fuoco è il protagonista di tanti dei riti e delle feste popolari, che costituiscono uno dei patrimoni più autentici e meno conosciuti del nostro Paese. Sono momenti spesso dedicati al culto di un Santo, o alla memoria di un evento memorabile, o ai ritmi della natura e del lavoro della terra. E immancabilmente aiutano a riscoprirsi comunità. Il convegno offre una panoramica di questo patrimonio da tutelare, a cavallo tra folclore, fede, natura e cultura, attraverso testimonianza da tutta Italia, e il contributo degli studiosi.

Una iniziativa di grande interesse – afferma Irene Lauretti, assessore comunale alla cultura – che ospitiamo ben volentieri a Pitigliano per approfondire le conoscenze sui riti del fuoco che trovano in questo comune una tradizione particolarmente importante“.

Lòm nasce dalle esperienze in campo scientifico, documentario e giornalistico degli antropologi Fabrizio Frascaroli e Thora Fjeldsted.

La scelta di Pitigliano era scontata – affermano Fabrizio Frascaroli e Thora Fjeldsted, la Torciata è stata il primo rito che abbiamo esplorato nel contesto del nostro progetto, che durerà ancora anni, su feste e territori. Ed è stato pure il primo rito che abbiamo trasformato in un film documentario, il primo di una serie, ‘La Notte della Torciata: San Giuseppe e il Vino a Pitigliano’, presentato lo scorso agosto nella città del Tufo, e in programma di nuovo domenica sera, a conclusione del convegno. Oltre a questo, si è creata da subito una forte sintonia con la comunità e le associazioni del posto, che assieme alla disponibilità del Comune hanno permesso di organizzare l’evento con serenità e sicurezza. E poi diciamocelo: Pitigliano è un bel posto, il che rappresenta senz’altro un bell’incentivo per chi viene da fuori”.

L’auspicio di tutti noi organizzatori – afferma Francesco Corti, presidente dell’associazione Promo.Fi.ter. – è che da questo primo convegno possa nascere negli anni una rete di associazioni in tutta Italia per preservare, valorizzare e promuovere i riti del fuoco. Come associazione ringraziamo tutte le delegazioni dei vari Comuni che porteranno la loro testimonianza al convegno. Ci impegneremo per dare seguito a questa esperienza ed ampliarla coinvolgendo e dando spazio a tantissime altre realtà italiane che conservano la tradizione dei riti del fuoco”.

Il programma

Ma ecco il programma: il convegno apre alle 15.30 con il saluto del sindaco Giovanni Gentili, di Francesco Corti, presidente di Promo.Fi.ter, di Irene Lauretti, assessore alla cultura.

Alle 15.50 “I riti e le feste del fuoco in Italia: indagine etnografica e sfide future”, a cura di Fabrizio Frascaroli dell’Università di Bologna e Lòm Associazione Onlus. Alle 16.10 “La ‘Ndocciata di Agnone, Molise”, con intervento di Domenico Meo dell’associazione ‘Ndocciata Patrimonio d’Italia ed Enzo Di Pasquo, della pro Loco di Agnone.

Alle 16.30 “Le Farchie di Fara Filiorum Petri, Abruzzo”, a cura di Gemma De Ritis, della pro Loco di Fara Filiorum Petri, e Camillo D’Onofrio della città di Fara Filiorum Petri.

Alle 16 .50 “Le Intusse di Inteli (Narni), Umbria”, a cura di Nicola Scassini. Alle 17,10 pausa con caffè e frittelle di San Giuseppe. Alle 17.20 “Focarili e falò nell’Amiata e nelle Maremme”, con Edo Galli e Giulio Baldi dell’Archivio delle tradizioni popolari della Maremma. Alle 17.40 “La Focarazza di Santa Caterina, Roccalbegna, Toscana”, con Laura Cavezzini. Alle 18 “La Torciata di San Giuseppe a Pitigliano, Toscana”, con Angelo Biondi, già preside dell’Istituto tecnico “F. Zuccarelli” di Pitigliano.

Alle 18.20 dibattito conclusivo accompagnato da un aperitivo pitiglianese. Alle 18.50 proiezione del docu-film “La Notte della Torciata: San Giuseppe e il vino a Pitigliano” di Thora Fjeldsted e Fabrizio Frascaroli. Introduce e modera:Thora Fjeldsted dell’Università di Rotterdam e Lòm Associazione Onlus.

Per informazioni, è possibile scrivere all’indirizzo e-mail [email protected] o contattare il numero 324.5845852.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su