Pubblicato il: 3 Aprile 2013 alle 14:48

Economia

Le agenzie immobiliari toscane in volo verso Londra per conquistare il mercato inglese

In autunno avevano fatto tappa a Birmingham. Adesso gli associati Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari professionali) partiranno dalla Toscana, e quindi anche dalla Maremma, per partecipare ad un nuovo appuntamento di “A place in the sun”, in programma a Londra dal 12 al 14 aprile.

La manifestazione è una delle vetrine più importanti per il mercato della seconda casa del pubblico anglosassone: in occasione della tappa a Birmingham, Fiaip ha spiegato agli interlocutori inglesi in cosa consiste il ruolo dell’agente immobiliare, figura che in Inghilterra non ha le stesse caratteristiche di quella italiana.

E’ proprio in occasione di quella trasferta – dichiara la delegata Fiaip per l’estero della Regione Toscana, Francesca Andreiniche ci siamo accorti di quanto interesse ci fosse per gli immobili toscani e specialmente per quelli più vicini al mare, come quelli maremmani. Con una particolarità: parlando con gli inglesi è emerso che la percezione che si ha del comprare casa in Toscana è spesso quella di un sogno irrealizzabile”.

Ma non è così, anzi. A Birmingham, gli associati Fiaip si sono impegnati a far capire che l’offerta è molto ampia, con case in vendita a tutti i prezzi (la fascia di interesse per il pubblico della fiera è tra i 100 e i 300mila euro) e con svariate caratteristiche. In più, le abitazioni esistenti nel catalogo di  molti agenti esaudiscono i desideri degli aspiranti acquirenti inglesi: si trovano in borghi caratteristici, in zone di campagna, non lontano dal mare o dalle terme. E possono essere dotate di giardino e piscina.

Così nell’edizione londinese di “A place in the sun” Fiaip punterà proprio su questi aspetti, portando con sé alcune aziende toscane e maremmane. Partiranno in direzione Londra Limedia Soluzioni Immobiliari, Luce Immobiliare, Mediterranea Immobiliare, Immobiliare Belvedere, Toscana Immobiliare Il Gioiello (tutte in arrivo da Livorno) oltre a Toscana Country House Quarrata e Tuscan Real Estate (Pistoia), Toscana Servizi Immobiliari e Domus Service (Arezzo), Lf Proposta Immobilari (Massa),  Tosco Intermedia (Grosseto), Case e Ville (Siena).

“Abbiamo investito molto su questo appuntamento – spiega ancora Francesca Andreini -: abbiamo offerto ai nostri associati  una vera e propria formazione, con approfondimenti dal punto di vista tecnico sulla differenza tra le norme italiane e quelle inglesi. L’obiettivo, in questo momento critico, è creare delle opportunità di crescita e sviluppo di rapporti con l’estero che possano portare nuove occasioni di lavoro alla maggior parte dei nostri associati, facendo comprendere loro che lavorare con l’estero può diventare alla portata di tutti”.

La strategia di Fiaip è chiara: “La nostra federazione – afferma il presidente regionale, Luca Vitaleha investito a 360° nel settore estero, dove a differenza del comparto italiano, in molte realtà  come in Inghilterra, Brasile, Russia, Sud Africa, Emirati Arabi, Thailandia il mercato immobiliare sta andando molto bene”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su