Pubblicato il: 3 Novembre 2015 alle 14:32

Colline MetallifereNotizie dagli Enti

Massa Marittima: i migranti ospitati a Ghirlanda impegnati in lavori di pubblica utilità

Sono in via di organizzazione le attività di volontariato e inserimento sociale rivolte ai migranti richiedenti asilo, arrivati pochi mesi fa a Massa Marittima su affidamento della Prefettura.

Si tratta di una serie di piccoli interventi definiti con il sostegno del Comune, sulla base di un progetto di integrazione elaborato dall’associazione Partecipazione e Sviluppo Onlus, gestore dell’accoglienza.

Gli ospiti in attesa dell’esito della richiesta di asilo, attualmente domiciliati in località Ghirlanda, potranno così aderire al programma di iniziative di inclusione sociale previste, svolgendo vari interventi di pubblica utilità, come la pulizia di aree verdi, la rimozione di scritte sui muri e di piante infestanti dai marciapiedi, le tinteggiature di balaustre e ringhiere e altre piccole manutenzioni relative all’arredo urbano.

Nelle attività, i partecipanti saranno sempre affiancati da un mediatore linguistico-culturale che, per conto dell’associazione incaricata dell’accoglienza, li aiuterà nell’ambientazione e vigilerà sul corretto svolgimento delle mansioni assegnate e sul rispetto delle norme generali di comportamento.

In una convenzione già approvata dalla Giunta comunale tra amministrazione e Partecipazione e Sviluppo, si prevede un accordo di collaborazione, con cui il Comune si impegna a fornire un elenco di semplici opere di pubblica utilità e si prevede la figura di un tutor in grado di istruire i volontari sulle tecniche di svolgimento delle attività. L’amministrazione effettuerà un monitoraggio complessivo sull’andamento del progetto e trasmetterà a Regione Toscana e Prefettura i relativi dati.

I gestori si impegneranno inoltre a promuovere il coinvolgimento di associazioni di volontariato culturale e sportivo o di altra natura, al fine di favorire i naturali processi di inclusione dei cittadini stranieri nel contesto locale, creando anche occasioni di incontro con la cittadinanza.

Con l’approvazione di questo progetto viene recepito anche l’accordo siglato tra Regione Toscana, Prefettura di Firenze, Anci Toscana, associazioni di volontariato, cooperative sociali ed altri soggetti gestori dell’accoglienza, teso alla creazione di percorsi di inclusione sociale, nell’ambito dell’accoglienza. Proprio a tal fine, l’Ente regionale ha previsto appositi contributi da destinare a percorsi di integrazione.

Ci sembra un progetto sostenibile e utile – commenta il sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini, sia per sollevare i richiedenti asilo dalla passività in cui si trovano in attesa del responso sulla loro situazione, sia come percorso di integrazione tra i cittadini stranieri migranti e la popolazione locale. Concordiamo con il percorso indicato dalla Regione, che suggerisce lo sviluppo di attività di inclusione, e confidiamo anche nel sostegno delle molte associazioni di volontariato attive a Massa Marittima, per sviluppare ulteriori iniziative di istruzione linguistica, intrattenimento ed altro. Insieme all’associazione che gestisce l’accoglienza, l’amministrazione si impegna infatti a promuovere il coinvolgimento nel progetto di quanti più soggetti del terzo settore, ricordando che possono in ogni momento rendersi disponibili ad accogliere volontari per l’organizzazione di altre attività di pubblica utilità“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su