Pubblicato il: 13 Aprile 2014 alle 16:03

AmiataCronacaIn evidenza

L’Amiata battuta a tappeto nella notte dai Carabinieri: denunciati tre giovani

Carabinieri Arcidosso112 persone controllate, di cui tre denunciate, 25 stranieri identificati, 82 veicoli fermati e 7 locali ispezionati.

E’ il bilancio di una vasta operazione condotta ieri notte dai Carabinieri di Pitigliano ad Arcidosso, Castel del Piano, Santa Fiora e Roccalbegna e finalizzata al controllo del territorio, alla repressione dei reati contro il patrimonio, in particolare i furti, ed al contrasto dell’immigrazione clandestina.

Dieci pattuglie dell’Arma, per un totale di venti Carabinieri impiegati, hanno battuto a tappeto le località amiatine.

Durante i controlli, i Carabinieri di Arcidosso hanno denunciato per ricettazione un ragazzo tunisino di 17 anni, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato trovato in possesso di un cellulare del valore di oltre 200 euro, rubato lo scorso 21 marzo ad un 26enne di Castel del Piano. Dopo le verifiche di rito, il telefono è stato restituito al legittimo proprietario.

Inoltre, i Carabinieri di Castel del Piano hanno denunciato due giovani stranieri per invasione di edifici: si tratta di un 26enne e di un 19enne, entrambi marocchini.

I due nordafricani avevano infatti occupato un’area dismessa della società “Amiata bitumi”.

Il 26enne è stato anche denunciato per porto di armi da taglio perché, dopo essere stato perquisito, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 16 centimetri.

Infine, nel corso degli stessi controlli, sono state sottoposte ad alcooltest 15 persone: tutte quante sono risultate negative alla prova dell’etilometro.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su