Pubblicato il: 14 Febbraio 2014 alle 18:48

Politica

La ricetta del Movimento Cinque Stelle per il rilancio delle Farmacie comunali

Gori - Fiori - FantiUn convegno, un vero e proprio incontro pubblico per informare la cittadinanza sulle farmacie comunali, sulle loro potenzialità e sulla loro importanza per la collettività.

E’ la nuova iniziativa messa in atto dal Movimento Cinque Stelle per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle Farmacie comunali riunite di Grosseto, ma anche per coinvolgere più persone possibile su queste strutture sanitarie che, secondo i grillini, devono essere al servizio degli abitanti del capoluogo maremmano.

Il convegno è in programma sabato primo marzo, alle 10.30, alla sala Pegaso della Provincia, e si intitolerà: “Farmacie comunali: come sono e come potrebbero essere. Esperienze innovative e nuovi orizzonti di un’istituzione a servizio della cittadinanza”.

Nel corso del dibattito, è prevista la presenza di alcuni esperti del settore e saranno analizzate alcune esperienze di farmacie comunali attuate in altre realtà italiane.

Questo dibattito non è fine a sé stesso – spiega Giacomo Gori, capogruppo del Movimento Cinque Stelle al Comune di Grosseto –, ma fa da corollario ad altre iniziative prese in merito alla situazione delle farmacie comunali: infatti, abbiamo presentato in Comune una proposta di delibera, un’interrogazione e una richiesta di accesso agli atti”.

Abbiamo deciso di presentare questi tre atti – continua Goriper rilanciare le farmacie comunali in modo costruttivo e propositivo, sebbene qualche esponente politico ci abbia accusato di disfattismo ed ostruzionismo in merito a questa vicenda. Il nostro modo di agire, invece, fa parte del nostro ruolo di opposizione in Consiglio comunale, esercitato con il massimo rispetto e all’interno dei confini della legalità. Il messaggio che vogliamo trasmettere è che le farmacie comunali non sono un’attività imprenditoriale, ma presidi sanitari al servizio dei cittadini”.

La proposta di delibera – conclude l’esponente del Movimento Cinque Stelleè a disposizione di tutti e sarà vagliata dagli uffici comunali”.

L’avvocato Claudio Fiori entra nel dettaglio di questi tre atti istituzionali presentati dai grillini.

La nostra interrogazione – spiega l’avvocatovuole evidenziare alcune criticità palesate dall’andamento economico delle farmacie comunali, mentre la proposta di delibera è stata integrata con una dettagliata relazione sulla situazione di altre strutture simili nel panorama nazionale. In questo documento mettiamo in risalto le potenzialità delle farmacie e ciò che possono portare con una corretta gestione: incrementi delle entrate del Comune e, allo stesso tempo, garanzie di servizi sempre più efficienti ai cittadini”.

“Finora le farmacie di Grosseto hanno galleggiato – continua Fiori -, ora devono iniziare a navigare. Con questi atti chiediamo di liquidare la quota di Codifarma, che non ha contribuito in minima parte allo sviluppo delle farmacie, e che il Comune possa riacquistare l’intero capitale sociale. Queste strutture hanno enormi margini di miglioramento se gestite nel modo giusto”.

La quota di Codifarma potrebbe essere acquistata dai cittadini o dai dipendenti stessi delle farmacie – aggiunge Roberto Fanti, esponente del Movimento Cinque Stelle –. La nostra interrogazione vuole sensibilizzare il Comune, socio di maggioranza delle Farmacie comunali riunite, su certe criticità di queste strutture. Questi atti hanno origine da un ascolto attento delle opinioni dei cittadini e dei dipendenti delle farmacie, che hanno evidenziato alcune problematiche. Ad esempio, il mancato antitaccheggio dei medicinali causa rapine in queste strutture; vengono acquistate ingenti quantità di merce, mentre i farmaci vengono lasciati scadere; l’inventario viene realizzato da una ditta esterna con un aggravio dei costi di gestione”.

La nostra interrogazione – conclude Fantivuole eliminare le barriere tra istituzioni e cittadini. Sarebbe sufficiente un maggiore dialogo fra le parti per trovare soluzioni adeguate per le farmacie comunali”.

Nella foto, da sinistra verso destra: Giacomo Gori, Claudio Fiori e Roberto Fanti

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su