Pubblicato il: 24 Gennaio 2013 alle 10:44

Scuola

La Provincia organizza domani un convegno sulla Cooperazione internazionale con le scuole del territorio

Nel 2010 il Forum della Cooperazione internazionale e della Pace della Provincia di Grosseto, ha messo a bando i fondi dell’economia di gestione per progetti delle associazioni partner, realizzati in collaborazione con le scuole.

Domani, alle 9.30, alla fondazione Il Sole in viale Uranio, saranno presentati nel corso di un convegno i risultati dei lavori realizzati.

Si tratta di percorsi di formazione e di sensibilizzazione sui diritti umani e sulla cultura della pace, che hanno interessato gli studenti delle scuole del nostro territorio in questi due anni.

Al convegno parteciperà Tiziana Tenuzzo, assessore alla Cooperazione Internazionale della Provincia di Grosseto, e le diverse associazioni che hanno realizzato i progetti: Crocevia, presenterà il progetto “Corso di formazione e sensibilizzazione sui temi della Sovranità alimentare e Cooperazione internazionale”, svolto con l’Istituto Agrario di Grosseto; Apurimac racconterà l’esperienza del gioco didattico “Un mondo di pace tra i bambini”, realizzato con scuole elementari di Paganico e Alberese; la Società Naturalistica Speleologica Maremmana, con “Stesso banco” ha curato l’intervento presso le scuole elementari di Marina di Grosseto e Bagno di Gavorrano.

Tra le associazioni che hanno partecipato anche Legambiente, con “Acqua bene comune”, progetto di educazione ambientale svolto con l’istituto comprensivo di Cinigiano, l’Arci e la Onuls Agape. Saranno inoltre illustrati due progetti internazionali.

Il primo si intitola “Conoscenza ed integrazione: presupposti indispensabili per una vera cultura della pace” ed è a cura dell’associazione Volontari per l’Infanzia, che ha portato in visita a Grosseto alcuni bambini di Chernobyl e li ha coinvolti in una serie di eventi con i ragazzi della scuola media Fucini di Marina di Grosseto.

L’altro progetto, “Pace per il corno d’Africa”, è stato ideato dall’associazione Selam, che ha organizzato un torneo sportivo in cui si sono incontrati giovani provenienti dall’Eritrea, dalla Somalia, dall’Etiopia e dal Sudan con i ragazzi degli istituti superiori Cattaneo e Fibonacci di Follonica e del Manetti e dell’Einaudi di Grosseto.

“La Provincia partecipa con convinzione a progetti di cooperazione, riconoscendo l’importanza di impegnarsi, come istituzione, nell’affermare i valori della pace e della tolleranza – dichiara Tiziana Tenuzzo, assessore alla Cooperazione Internazionale -. Ed è proprio dai bambini e dalle scuole che è necessario partire per educare alla solidarietà, per insegnare a capire ed accettare culture diverse dalla nostra”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su