Pubblicato il: 11 Dicembre 2013 alle 16:16

Attualità

La Polizia provinciale in appoggio alla task force del Codice rosa per contrastare la violenza sui soggetti deboli

La Polizia provinciale di Grosseto supporterà la task force del Codice rosa, che interviene nei casi di violenza contro le donne, bambini, anziani e tutti i soggetti deboli della società.

La collaborazione, prevista dal protocollo d’intesa sottoscritto da Provincia, Asl 9 e i 28 Comuni del territorio provinciale, inizia a concretizzarsi in questi giorni: gli agenti di Polizia provinciale stanno seguendo i corsi di formazione a cura del personale specializzato della Asl 9.

Costituita da un gruppo di magistrati della Procura della Repubblica di Grosseto, coordinati dal sostituto procuratore Giuseppe Coniglio e dal personale sanitario del Centro di coordinamento vittime di violenza della Asl 9, di cui è responsabile la dottoressa Vittoria Doretti, la task force agisce nella massima riservatezza, seguendo procedure che permettono di velocizzare i tempi di indagine e garantire le migliori condizioni per l’accoglienza, la sicurezza e la gestione delle vittime di maltrattamenti.

La Polizia provinciale agirà sempre in borghese, con estrema discrezione e riserbo e solo su richiesta della task force.

Donne e uomini della Polizia provinciale – spiega l’assessore provinciale Patrizia Siveri – hanno accettato questo delicato e complesso compito con entusiasmo e responsabilità, nel segno della proficua collaborazione tra istituzioni che caratterizza il codice rosa”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su