Cultura & Spettacoli

“La meglio gioventù” presenta giovedì il libro “Il senso dell’elefante” di Marco Missiroli

E’ Marco Missiroli l’ultimo autore della rassegna “La  meglio gioventù, scrittori under 40”, promossa dalla Fondazione Grosseto Cultura e che ha portato in Maremma i nomi più rappresentativi del panorama letterario italiano.

Grazie alla collaborazione di Simone Marchi, Fondazione Grosseto Cultura ha realizzato un ciclo di incontri di presentazione proprio con l’obiettivo di far conoscere e incontrare ai lettori la nuova generazione di scrittori incisivi, capaci di fornire un quadro veritiero degli attuali modi di vita e di descrivere con talento e intuito una società in continua e rapida evoluzione.

Così è per Marco Missiroli, 32 anni di Rimini che domani, alle 18.30, al Museo di storia naturale della Maremma, in strada Corsini 5 a Grosseto, presenta “Il senso dell’elefante” (Guanda 2012), finalista al premio Campiello 2012 e vincitore del premio Vigevano.

Il libro

La devozione verso tutti i figli, al di là dei legami di sangue: è il senso dell’elefante, codice inscritto in uno dei mammiferi più controversi e amuleto di una storia che comincia in un condominio di Milano. Pietro è il nuovo portinaio, ha lasciato all’improvviso la sua Rimini per affrontare un destino chiuso tra le mura del palazzo su cui sta vegliando. Era prete fino a poco tempo prima, ora è custode taciturno di chiavi e appartamenti, segnato da un rapporto enigmatico con uno dei condomini, il dottor Martini, un giovane medico che vive con moglie e figlia al secondo piano.

Perché Pietro entra in casa di Martini quando non c’è? Perché lo segue fino a condividere con lui una verità inconfessabile? Il segreto che li unisce scava nel significato dei rapporti affettivi, veri protagonisti di un intreccio che si svela a poco a poco, arrivando all’origine di tutto: una ragazza conosciuta da Pietro quando era un sacerdote senza Dio, in una Rimini dura e poetica, a tratti felliniana. Qui inizia questa storia che accompagna i suoi personaggi nella ricerca di un antidoto alla solitudine dei nostri tempi, verso una libertà di scelta, e di sacrificio.

In questo romanzo, Marco Missiroli va al cuore della sua narrativa, raccontando il sottile confine tra l’amore e il tradimento, il conflitto con la fede e la dedizione verso l’altro. A partire da una semplice, terribile domanda: a che cosa siamo disposti a rinunciare per proteggere i nostri legami?

In occasione della presentazione, grazie al supporto della libreria Chelli, sarà possibile acquistare il libro a prezzo scontato.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button