Pubblicato il: 29 Ottobre 2013 alle 14:40

Attualità

La Maremma più vicina alle Ande con due iniziative di solidarietà a Grosseto e Paganico

La Onlus Apurimac continua le sue azioni a sostegno dei diritti umani, in programma due iniziative: “Dalla Maremma alle Ande”, mostra fotografica e di artigianato peruviano che si svolgerà dal 31 ottobre al 10 novembre alla Camera di Commercio e “Cosa bolle in pentola”, una cena di solidarietà prevista per il 9 novembre alle 9:00 nella sede della Proloco a Paganico.

La mostra è realizzata in memoria del “Missionario di Maremma”, il dottor Mario Maiani,  filantropo di Gavorrano che ha donato parte del suo patrimonio per la costruzione di 10 ospedali nelle zone più povere del mondo, e ha reso possibile la costruzione della Casa Angelo Maiani a Caldana, residenza per non autosufficienti. Saranno in mostra le foto degli ospedali donati da Mario Maiani all’Associazione Apurimac- il Policlinico Lucia Vannucci Maiani a Cuzco in Perù e la Clinica Elisabetta Maiani a Jos in Nigeria. Una parte della mostra  fotografica sarà dedicata alla zona della regione peruviana dell’Apurimac e ai  progetti umanitari dell’associazione, oltre che ad oggetti d’artigianato legati a progetti dell’associazione. In mostra anche presepi peruviani e artigianato Inca. Una parte dell’esposizione sarà dedicata agli alunni delle scuole di Grosseto, che hanno partecipato al progetto educativo di integrazione e solidarietà “Un mondo di pace tra i bambini”.

Le insegnanti che vorranno partecipare ai progetti dell’associazione nelle loro scuole per l’anno scolastico in corso e per i prossimi potranno richiederlo ai volontari  durante la mostra o inviando un e mail a [email protected] tel. 0645426336  cell.  3496643646.

L’iniziativa prevista per il 9 novembre, “Cosa bolle in pentola” a Paganico, invece è legata al progetto di Apurimac “Biodigestori nelle case dei campesinos”, con il quale l’associazione si impegna ad acquistare biodigestori per le famiglie che abitano sulle Ande, la regione più povera del Perù. Grazie al letame prodotto dagli animali e ai biodigestori, è possibile ottenere gas da portare nelle case dei campesinos peruviani. Il costo di ogni biodigestore è di € 500, il ricavato della cena solidale sarà devoluto per l’acquisto di questa tecnologia. Il costo della cena è di 23 euro a persona, per prenotare rivolgersi al seguente numero telefonico: 0564 905526, entro giovedì 31 ottobre, oppure direttamente alla mostra alla Camera di Commercio.

Da un rapporto Unicef nei paesi sottosviluppati la percentuale di mortalità dei bambini sotto i 3 anni  è superiore al 75%, tra questi paesi è inclusa la zona della regione più povera del Perù, quella dell’Apurimac, da cui prende nome l’associazione. Apurimac Onlus è iscritta al Forum della Cooperazione Internazionale e della Pace della Provincia di Grosseto, opera con i Missionari Agostiniani sulle Ande peruviane, raccoglie fondi per  finanziare progetti sanitari per adulti e  bambini, con il Policlinico Lucia Vannucci Maiani e le Campagne Sanitarie. Progetti educativi con il Collegio Sant’Agostino, gli asili nido, le scuole  materne, per dare la possibilità di una vita migliore alle giovani generazioni in questi luoghi difficili.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su