Castiglione della PescaiaCultura & Spettacoli

“La lettrice”: la voce di Sara Donzelli racconta “La metamorfosi” di Kafka

L'iniziativa è in programma lunedì 26 luglio, alle 21.30, nel giardino di Casa Rossa Ximenes, a Castiglione della Pescaia.

Il secondo appuntamento della rassegna “La lettrice” andrà in scena lunedì 26 luglio, alle 21.30, nel giardino di Casa Rossa Ximenes, a Castiglione della Pescaia. Protagonista l’attrice Sara Donzelli. L’ingresso è gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione: si può telefonare allo Iat (ufficio informazioni accoglienza turistica) di Castiglione della Pescaia al numero 0564.933678 oppure inviare una e-mail a uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica: casa.ximenes@comune.castiglionedellapescaia.gr.it; iat@comune.castiglionedellapescaia.gr.it.

La quinta edizione della rassegna, opera dell’Accademia Mutamenti, è organizzata con il sostegno del Comune di Castiglione della Pescaia. Una proposta intima che nelle passate edizioni ha stregato il pubblico di tutte le età, una sosta di un’ora immersi nella natura e nell’ascolto. Ogni serata è unica e prende vita attraverso le parole di grandi autori, la maestria della voce e del gesto di Sara Donzelli, il lieve gioco di luci e musiche che incorniciano l’evento nel luogo incantato della riserva naturale della Diaccia Botrona.

Il filo conduttore degli incontri di quest’anno è il sogno. Dopo l’apertura di lunedì 19 luglio dedicata ai racconti e alle poesie di Margaret Atwood, che ha conquistato la platea, stavolta (lunedì 26 luglio) la voce di Sara Donzelli ci accompagnerà in una sconvolgente trasformazione. L’incontro infatti è dedicato a “La metamorfosi” di Kafka, famoso racconto in cui il commesso viaggiatore Gregor Samsa un mattino si sveglia trasformato in un ripugnante scarafaggio. Non è un sogno, ma la realtà.

Il 2 agosto verrà proposta una riduzione de “Il pranzo di Babette” di Karen Blixen, tra le più grandi scrittrici del Novecento. In un piccolo villaggio della Norvegia i sogni di due sorelle puritane sono stati soffocati dalle regole. Un giorno si presenta alla loro porta una signora francese, Babette Hersant, fuggita da Parigi perché accusata di essere una rivoluzionaria. Crollati i suoi ideali, vive da esule, ma il suo potere visionario trionfa.

Il 23 agosto Sara Donzelli ripercorrerà “Le notti bianche” di Dostoevskji, storia di un giovane sognatore e della ragazza che risveglia in lui l’amore, appiglio alla realtà. La lettura sarà accompagnata da immagini tratte dal film omonimo di Luchino Visconti, con Marcello Mastroianni e Maria Schell, girato in notturna tra i canali di Livorno.

L’ultimo appuntamento, il 30 agosto, ci condurrà tra le pagine del romanzo “Nives” di Sacha Naspini, autore grossetano tradotto in tutto il mondo, ambientato in una Maremma stralunata e feroce.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button