Pubblicato il: 15 Novembre 2013 alle 21:59

Scuola

La denuncia di Rosini:”Violato il diritto allo studio dei disabili: ore di sostegno insufficienti”

Anche quest’anno le ore di sostegno attivate dal Miur non sono sufficienti a coprire il reale fabbisogno degli alunni con disabilità e questo comporta un’inaccettabile violazione del diritto all’istruzione degli alunni disabili – E’ quanto sostiene Stefano Rosini, coordinatore provinciale di “Orgoglio precario”, e continua – Il coordinamento precari scuola ‘Orgogliprecario.it’ consiglia di attivarsi con ricorsi d’urgenza per chiedere nuovi posti di sostegno in organico e il recupero delle ore negate agli alunni con disabilità grave riconosciuta ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Legge 104/92”.

Inoltre – prosegue Rosinisi chiede ai dirigenti scolastici, ai referenti di sostegno e a tutti i docenti in servizio presso le scuole di Grosseto di attivarsi e di segnalare immediatamente le ore di sostegno negate agli alunni con disabilità grave.

I ricorsi devono essere proposti con procedura d’urgenza ai Tar regionali e devono essere decisi, con l’attribuzione delle ore di sostegno illegittimamente negate, entro un mese dalla data del deposito degli stessi”.

Alcuni tribunali amministrativi, prendo come esempio quello di Palermo – spiega Rosini -, concedono un risarcimento del danno alle famiglie quantificato in 1000 euro per ogni mese di sostegno negato all’alunno disabile.

Questa prevaricazione da parte del Ministero dell’istruzione, con l’inaccettabile e vergognosa giustificazione di ‘questioni di bilancio’, viola i fondamentali diritti dei nostri alunni più deboli. 

Ci deve essere così il pieno rispetto del reale fabbisogno didattico-educativo del ragazzo”.

“Rivolgiamo un accorato appello a tutti gli insegnanti e gli operatori della scuola della nostra provincia – conclude il coordinatore provinciale di ‘Orgoglio precario’perché si impegnino a contribuire attivamente a segnalare le ore negate di sostegno, unico modo per garantire nell’immediato una scuola veramente aperta a tutti”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su