Cultura & Spettacoli

“La cantatrice calva” di Ionesco inaugura domenica la stagione del Teatro degli Industri

“La cantatrice calva”, il primo lavoro di Eugene Ionesco, che debuttò a Parigi nel 1950, è di scena a Grosseto domenica prossima alle 21, al Teatro degli Industri di via Mazzini, nella messa in scena del Teatro Metastasio stabile della Toscana.

L’appuntamento è inserito nel cartellone della stagione teatrale 2012/2013 promossa dal Comune di Grosseto e dalla Fondazione Toscana Spettacolo. Dopo “La cantatrice calva” la stagione proseguirà venerdì 23 novembre al Teatro Moderno, con “La Locandiera” di Carlo Goldoni, interpretata da Nancy Brilli e diretta da Giuseppe Marini.

Lo spettacolo

Diffidare delle imitazioni. L’assurdo a teatro è una cosa seria e non basta l’etichetta a renderlo tale. Poi l’incipit fa scuola e la semplificazione a volte è necessaria. Come dire o dirsi “kafkiano”. Quando debuttò nel 1950 a Parigi, Théatre des Noctambules, La Cantatrice chauve fece scandalo. Meglio, sorpresa: lo scandalo era retaggio rumoroso da avanguardie prebelliche. E che senso aveva quel girare a vuoto, quel dialogare ludico e beffardo, quel masticare inerzia drammatica come sale della vita che sfumava nel nulla e distillava inquietudine? Chi sono quelle due anonime coppiette inglesi, gli Smith e i Martin, figurine senz’anima che animano il variopinto salottino borghese dell’idiozia e del conformismo? Era il primo lavoro di Ionesco. Altri e altrettanto fortunati sarebbero seguiti. Ma l’antiteatro ioneschiano già qui toccava l’apice per invenzione linguistica, libertà verbale, indisciplina relazionale. Su questo spartito di paradossi e deliri, il regista classicamente lima tempi e controtempi. L’inerzia dell’incompiutezza è il rituale di un mondo senza risposta in attesa del baratro e finirci dentro può essere divertente, assurdamente divertente.

La regia è affidata a Massimo Castri con la collaborazione di Marco Plini, mentre la traduzione è di Gian Renzo Morteo.

Lo spettacolo è interpretato da Mauro Malinverno, Valentina Banci, Fabio Mascagni,  Elisa Cecilia Langone e Sara Zanobbio.

Prevendite

Per tutti i successivi spettacoli in cartellone è attiva la prevendita dei biglietti nelle rivendite autorizzate Box office” o sul web, sui siti www.boxol.it e www.boxofficetoscana.it. Gli interessati possono acquistare i biglietti fino al giorno precedente la rappresentazione presso i seguenti punti vendita:

  • Tabaccheria Europa a Grosseto, viale Europa 27/c, (tel. 0564-451557)
  • Bartolucci Expert a Grosseto, in via dei Mille, 5 (tel. 0564-410155)
  • Rolling Store a Grosseto, in via Goldoni, 21 (tel. 0564-22491)
  • Atlanus Viaggi a Follonica, in via Trieste, 18 (tel.0566-55369)
  • Coop a Follonica, in via Chirici (tel. 0566-264341)
  • Museo Arte Sacra a Massa Marittima, corso Diaz, 36 (tel. 0566-901954).

Informazioni

Contatti e-mail: teatrincitta@comune.grosseto.it.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button