Pubblicato il: 25 Maggio 2020 alle 16:38

Colline Metallifere

Istituite le consulte e la commissione Pari opportunità di Scarlino

Formati i gruppi consultivi per i settori Turismo, Mare, Ambiente e Cultura

 Il Consiglio comunale di Scarlino ha istituito le consulte del Turismo, del Mare, dell’Ambiente e della Cultura che, come previsto dall’articolo 28 dello Statuto comunale, svolgono funzioni consultive, propositive, di partecipazione e di informazione. La loro finalità è quella di mantenere un rapporto continuo tra la comunità e l’Amministrazione comunale.
Le Consulte sono composte dal sindaco, che le presiede, da due consiglieri comunali di maggioranza e due di minoranza: oltre alla parte politica ne devono far parte – come uditori – sei cittadini appartenenti a associazioni di categoria, di volontariato e movimenti, residenti nel Comune di Scarlino o che operano nel territorio comunale.
Il Consiglio comunale di oggi ha eletto i componenti politici delle quattro consulte: oltre al sindaco Francesca Travison, fanno parte del gruppo per il Turismo l’assessore di riferimento Silvia Travison, il vicesindaco Luciano Giulianelli e i consiglieri comunali di minoranza Guido Mario Destri e Roberto Maestrini. La consulta del Mare è invece composta, oltre che dal sindaco, dal consigliere comunale di maggioranza Gianni Ramazzotti, dall’assessore al Bilancio Letizia Canepuzzi e dai consiglieri comunali di minoranza Emilio Bonifazi e Roberto Maestrini. L’assessore alla Cultura Michele Bianchi, i consiglieri comunali Giacomo Papini (maggioranza), Emilio Bonifazi e Roberto Maestrini (minoranza) fanno parte della consulta della Cultura, mentre per l’Ambiente sono stati eletti il vicesindaco Luciano Giulianelli, il consigliere comunale di maggioranza Cesare Spinelli e per le minoranze Marcello Stella e Paolo Raspanti.
Sul sito del Comune di Scarlino nei prossimi giorni sarà pubblicata la domanda da compilare per coloro che vorranno far parte delle consulte: la Giunta comunale prenderà atto dei nominativi e, nel caso in cui le candidature dovessero essere superiori al numero massimo dei componenti, i proponenti dovranno accordarsi oppure il Comune procederà all’estrazione a sorte. Il Consiglio comunale ha istituito anche la commissione Pari opportunità: anche in questo caso oltre all’assessore di competenza, Silvia Travison, ne faranno parte un consigliere comunale di maggioranza e uno di minoranza e tre componenti, tra donne e uomini con esperienza nel settore, e sette designati da associazioni o comitati le cui finalità da Statuto siano compatibili con quella della commissione. La nomina dei componenti spetta al Consiglio comunale che, durante la prossima seduta, stabilirà la formazione della commissione Pari opportunità. Anche in questo caso sul sito del Comune di Scarlino nei prossimi giorni sarà possibile inviare la propria candidatura.
Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su