Ambiente

Isola del Giglio: tornano a sventolare le Cinque Vele di Legambiente

Ortelli e Rossi: "Riconosciuti gli sforzi fatti e premiate le isole verdi che puntano all'autosufficienza"

Le Cinque Vele di Legambiente sventolano di nuovo sull’Isola del Giglio. Oggi, ad Anacapri, l’associazione del Cigno ha dato l’annuncio con la Maremma di nuovo protagonista e l’Isola che si conferma come una delle perle del Tirreno.

Ancora una volta vengono premiati l’Isola del Giglio ed il comprensorio della Costa d’Argento – dichiara il sindaco Sergio Ortelli -, a testimonianza che le politiche comuni portate avanti ci consegnano risultati estremamente positivi. Ci fa oltremodo piacere che la cerimonia si sia svolta su un’Isola, Capri, e nell’ambito di un convegno internazionale dal titolo ‘La sostenibilità delle Isole minori e del turismo nelle aree costiere italiane’. Questo è sintomatico dell’importanza che le nostre isole, ma soprattutto le ‘isole verdi’, quelle cioè che, come avviene al Giglio, puntano su modelli votati all’autosufficienza, rivestono sia a livello turistico, ma anche ambientale per tutta l’Italia. Lo dico con un certo orgoglio, anche nel ruolo di vicepresidente dell’Ancim, l’Associazione nazionale Comuni isole minori”.

Le Cinque Vele dunque torneranno a sventolare sull’Isola. “Si tratta di un bel biglietto da visita per i nostri turisti – prosegue Ortelli –. Vedere le bandiere sui pennoni del porto scendendo dal traghetto dà immediatamente la sensazione della bellezza del luogo e dell’ambiente che lo circonda, tanto più in un momento in cui la fragilità degli ecosistemi e della natura è messa a rischio da politiche impattanti. Il Giglio ha sempre dato dimostrazione di puntare ad uno sviluppo sostenibile che ne garantisse il rispetto della sua ricchezza naturalistica, in mare e sull’isola”.

A ricordare l’importanza delle Cinque Vele anche l’assessore al turismo Walter Rossi. “Si tratta di un riconoscimento che conferma la bontà della politica turistica e dell’ambiente che sull’isola portiamo avanti – spiega Rossi -. In questi anni abbiamo messo in campo numerosi progetti che hanno valorizzato i nostri luoghi, rendendoli più accoglienti, ma anche  migliori sotto il profilo dell’ambiente e della natura, così come abbiamo fatto in mare sempre grazie all’azione delle nostre associazioni e dei nostri ‘diving’ che sono riusciti ad intervenire per ripulire dai rifiuti che dalle acque sono giunti fino ai luoghi meno accessibili. Come assessorato al turismo ci teniamo a condividere con loro e con la Pro Loco questo importante e prezioso riconoscimento“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button