Pubblicato il: 7 Maggio 2019 alle 11:05

CinemaColline del Fiora

Aperte le iscrizioni al Saturnia Film Festival: ecco le date della manifestazione

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla seconda edizione del Saturnia Film Festival, manifestazione dedicata al meglio della cinematografia breve con cortometraggi provenienti da tutto il mondo in programma dal 31 luglio al 4 agosto nel cuore della Maremma toscana, tra i comuni di Manciano, nelle frazioni di Montemerano e Saturnia, a cui quest’anno si aggiunge anche Rocchette di Fazio, nel comune di Semproniano.

Il Saturnia Film Festival è ideato da Antonella Santarelli (architetto, regista e organizzatrice di vari eventi cinematografici), con la direzione artistica del regista Alessandro Grande, vincitore del David di Donatello 2018 con il corto “Bismillah”. La rassegna, che nasce per creare un contatto tra il cinema e il territorio in cui si svolge, con l’obiettivo di essere sin da subito un punto di riferimento per i registi di oggi e di domani, propone quest’anno cinque serate di proiezioni che si apriranno il 31 luglio a Saturnia con “Aspettando il Saturnia Film Festival”, un best of della prima edizione con alcuni dei registi premiati.

La seconda edizione della manifestazione si inaugurerà il primo agosto a Manciano con la proiezione dei film in concorso, proseguendo il 2 agosto a Rocchette di Fazio e il 3 agosto a Montemerano. La serata finale di premiazione, il 4 agosto, si svolgerà come di consueto alle Terme di Saturnia, main partner insieme al Comune di Manciano.

Questa edizione si arricchisce della collaborazione di Medusa Film, in qualità di main sponsor. La società, leader nel mercato cinematografico italiano, sarà rappresentata dal suo direttore della distribuzione, Paolo Orlando, che sarà presente al festival in qualità di presidente di giuria.

Il Saturnia Film Festival ha messo radici nel territorio come speravamo e credo che si stia creando un punto di incontro tra cinema internazionale, cultura e territorio – dichiara Antonella Santarelli, presidente del festival –, per dare quel valore aggiunto al suo indiscusso valore storico e paesaggistico”.

Dopo il successo dell’edizione passata, che ha visto trionfare il regista spagnolo Sorogoyen, in cinquina successivamente agli Oscar 2019, stiamo visionando anche quest’anno centinaia di film provenienti da tutto il mondo – spiega Alessandro Grande, direttore del festival -. L’obiettivo è sempre lo stesso, portare il miglior cinema nelle piazze toscane e far divertire e commuovere i tanti spettatori che dall’anno scorso ci seguono dimostrando affetto e sensibilità verso il cinema e il Saturnia Film Festival“.

“Il Saturnia Film Festival in pochissimo tempo si è già guadagnato una posizione di tutto rispetto nel panorama dei festival cinematografici dedicati al cortometraggio. Merito di un’appassionata ed eccezionale organizzazione e, non di meno, di una location e di un territorio tra i più belli e suggestivi del nostro paese. Un connubio perfetto unito da valori di eccellenza assoluta” , dichiara Paolo Orlando, direttore della distribuzione di Medusa.

Riconfermato anche per questa edizione il premio alla miglior regia scelto da una giuria qualificata, nell’ultima giornata di festival. Al vincitore del premio, oltre all’assegno di 1500 euro, verrà consegnato anche un riconoscimento tutto al femminile: la statua rappresentativa del Saturnia Film Festival, una fusione in bronzo del bozzetto di circa 21 centimetri, della scultura che si trova a compimento della fontana di Saturnia, una “Ninfa”, simbolo della nascita delle acque. La scultura e il bozzetto sono stati realizzati dallo scultore e pittore italiano Arnaldo Mazzanti, autore della scultura che dal 1967 si trova in piazza Vittorio Veneto a Saturnia.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione culturale Aradia Productions, che produce eventi per la valorizzazione del territorio e di riflessione su temi sociali, è in collaborazione e con il supporto del Comune di Manciano, il Comune di Semproniano, Terme di Saturnia SPA&Golf Resort, Medusa Film, Fondazione Sistema Toscana, La Cantina dei Vignaioli di Scansano, Banca Tema, il ristorante Caino a Montemerano, I due Cippi a Saturnia e La Filanda a Manciano, l’Hotel Tuscany a Poggio Murella, opera dell’architetto Paolo Portoghesi che ospiterà per due notti tutti i registi selezionati in concorso.

I luoghi del festival: Piazza Magenta di Manciano, Piazza del Castello di Montemerano, Parco Piscine Terme di Saturnia, Rocchette di Fazio (Semproniano) e Saturnia.

Informazioni: ingresso libero fino a esaurimento posti. Sito web http://www.saturniafilmfestival.it/ – mail: [email protected], pagina Facebook saturniafilmfestival.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su