AmiataPolitica

Taglio del bosco, Bocci: “Regione deve tutelare patrimonio forestale dell’Amiata”

"Bisogna ricordare che la zona del Monte Amiata è uno dei siti di interesse comunitario della Toscana"

Negli ultimi giorni abbiamo potuto leggere le opinioni dei due principali schieramenti, centrodestra e centrosinistra, sul tema del taglio del bosco nella zona del monte Amiata. Entrambi lamentano il fatto che le procedure necessarie per procedere alle operazioni di taglio siano troppo complesse e si impegnano a semplificare i procedimenti”.

A dichiararlo è Isacco Bocci, candidato del Movimento 5 Stelle al Consiglio regionale della Toscana.

“Bisogna ricordare che la zona del Monte Amiata è uno dei siti di interesse comunitario della Toscana e l’autorizzazione della Sovrintendenza non è un ostacolo burocratico, ma una garanzia della tutela del paesaggio – spiega Bocci -. In queste zone la Regione non deve facilitare i procedimenti, ma al contrario sensibilizzare e investire nella formazione e controllo in modo che le operazioni di taglio possano avvenire in un’ottica di gestione forestale sostenibile. La gestione delle aree boschive è un tema importante, considerando che nella nostra provincia hanno una estensione considerevole e, almeno considerando il dato nazionale, sono oltretutto in aumento. Pertanto in alcune zone i procedimenti autorizzativi possono essere semplificati, ma in zone sottoposte a tutela è assolutamente comprensibile che i controlli debbano essere maggiori“.

“La Regione riuscirà ad assicurare la protezione dei nostri spettacolari, unici, paesaggi? I tagli controllati saranno realizzati da esperti forestali in modo da favorire la rigenerazione, tutelando la biodiversità e la stabilità idrogeologica? Per il Movimento 5 Stelle l’attenzione all’ambiente è da sempre una priorità – termina Bocci -. Ancora di più in un momento in cui il turismo potrebbe rivelarsi la carta vincente per l’impulso economico di una zona nella morsa della crisi, ma anche storicamente trascurata“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button