Pubblicato il: 17 Gennaio 2018 alle 12:24

AttualitàGrosseto

Le Agende Rosse ricordano Paolo Borsellino nel giorno del suo compleanno: il programma

Venerdì 19 gennaio il Movimento delle Agende Rosse, Gruppo Agostino Catalano – Maremma ricorda il Giudice Paolo Borsellino nel 78° anniversario della sua nascita.

L’evento, organizzato in collaborazione con la Tabaccheria-Cartoleria Il Casalone e con la gentile partecipazione di tutti i negozianti del centro commerciale Il Casalone (in via Adolfo Celi, dopo la palestra Live Life), si svolgerà a partire dalle 18 in un locale del centro commerciale messo a disposizione dal Consorzio cooperative Acli.

È intenzione del Movimento delle Agende Rosse ricordare questo coraggioso Magistrato con gioia e speranza, continuando ad adoperarsi affinché presto l’Italia tutta possa iniziare a sentire quel «fresco profumo di libertà» come diceva Borsellino, che si «contrappone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità».

La serata inizierà con l’introduzione del giornalista Carlo Sestini, che dialogherà con i coordinatori del Gruppo, Patricia Ferreira e Guido di Gennaro.

Le immagini sullo schermo inizieranno con un breve video che raccoglie testimonianze ed auguri dei vari gruppi delle Agende Rosse sparsi per l’Italia. Si tratta dello stesso filmato che poche ore dopo sarà visto durante l’evento principale della giornata, che si svolgerà al Real Teatro Santa Cecilia di Palermo.

Sarà quindi proiettato il monologo «Venticinque anni» di Salvatore Borsellino, scritto come postfazione al libro «Quel terribile ’92» di Aaron Pettinari, pubblicato in occasione del 25º anniversario della strage che è costata la vita al giudice Paolo e a cinque agenti della scorta.

Seguirà la proiezione del film «19 luglio 1992 – Una strage di stato», un documentario di Salvatore Borsellino e Marco Canestrari in cui proprio Salvatore Borsellino racconta la vita di suo fratello Paolo, dall’infanzia fino alla strage di Via D’Amelio. Nel film ci sono anche numerose testimonianze e riflessioni, fra cui quelle di Nino Di Matteo (dal 15 dicembre 2016 cittadino onorario di Grosseto), Gioacchino Genchi, Giuseppe Lo Bianco e Marco Travaglio.

Durante tutta la serata saranno disponibili copie del volume «Paolo Borsellino e l’Agenda Rossa» e informazioni sul Movimento e sul Gruppo. Grazie alla presenza della Libreria Paoline di Grosseto, sarà anche possibile acquistare libri sugli argomenti trattati durante la serata.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

La serata si concluderà con un’apericena a prezzo speciale (8 euro) per i partecipanti interessati. È gradita la prenotazione.

Per ulteriori informazioni e per prenotazioni:

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su