GrossetoScuola

Nuove tecnologie e sfide educative: nuovo incontro per il ventennale dei licei Chelli

Continuano le iniziative legate al percorso promosso dalla Fondazione Chelli per celebrare i venti anni dei licei paritari classico e scientifico.

Il comitato per il ventennale ha lavorato ad un programma che rafforzi ulteriormente il dialogo già in essere tra le scuole della diocesi e il territorio, invitando giovani e famiglie a misurarsi su varie tematiche che attengono, in modi diversi, all’educazione, al confronto con il territorio e le sue prospettive, al dialogo intergenerazionale. È così che, da ottobre a dicembre, la Fondazione ha accolto don Paolo Gentili, direttore dell’ufficio famiglia della Cei; il cardinale Angelo Scola, che nei primi anni ’90, da vescovo di Grosseto, fu colui che ispirò e dette avvio alle scuole diocesane, e che a fine ottobre è tornato per aprire anche la “Settimana della Bellezza”. Poi l’economista Stefano Zamagni e il sottosegretario all’Istruzione, con delega alle paritarie, Gabriele Toccafondi.

Venerdì 16 febbraio sarà a Grosseto Maria Filomia, pedagogista, sposa e madre di quattro figli, esperta di web, tanto che da anni conduce laboratori per genitori ed educatori sull’uso consapevole delle nuove tecnologie. E proprio su questi temi verteranno gli incontri di cui, il 16 febbraio, sarà protagonista.

La mattina, infatti, Filomia incontrerà gli studenti delle scuole Chelli per affrontare con loro il tema: “Non solo nativi digitali, ma cittadini del web consapevoli e intelligenti”. Nel primo pomeriggio terrà un laboratorio con i docenti, mentre alle 17.30 nell’aula magna dei licei (via Ferrucci 11) è in programma l’incontro pubblico, dedicato a “Una bussola per navigare. Orientarsi per orientare nel web”.

Questo appuntamento è promosso dalla neonata associazione “Amici delle scuole Chelli”, costituita formalmente lo scorso 21 dicembre e a cui hanno aderito docenti, genitori, ma anche persone che sono interessate a dare il loro contributo nell’impegno educativo e formativo delle nuove generazioni. L’associazione, infatti, è stata pensata con questo intento: coinvolgere sempre di più le famiglie nel progetto educativo delle scuole diocesane. In questa fase iniziale l’associazione è presieduta da Katia Tarricone.

Il percorso del ventennale proseguirà con altri appuntamenti sulla geopolitica, lo sport, i giovani e l’alternanza scuola-lavoro, con un incontro, a maggio, con il Vescovo e la festa di fine anno, che chiuderà il ciclo di iniziative.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button