Posta a singhiozzo, incontro in Regione per i sindaci: “L’azienda rispetti le promesse”

Sui disagi nella consegna della corrispondenza, più volte lamentati dalla popolazione di Monterotondo Marittimo, il sindaco Giacomo Termine, durante un tavolo in Regione, ha incontrato i responsabili della macro area Toscana Umbra di Poste Italiane. Alla riunione ha partecipato anche il sindaco di Massa Marittima, Marcello Giuntini.

“Abbiamo chiesto ai dirigenti di Poste Italiane un impegno concreto e rapido per risolvere prima possibile le problematiche che hanno portato ai numerosi disservizi riscontrati sul nostro territorio – spiega il sindaco Giacomo Termine: vogliamo tornare presto alla normalità. I dirigenti hanno ammesso che ci sono state delle difficoltà e hanno garantito che da parte di Poste Italiane saranno avviati tutti gli interventi necessari per eliminare i ritardi nella consegna della corrispondenza. Quindi, piena disponibilità dell’azienda per trovare una soluzione al problema“.

“Poste italiane dovrà rispettare quanto concordato – prosegue Giacomo Termine, ovvero che la posta venga consegnata a giorni alterni e non una volta ogni 20 giorni. Ringrazio Ledo Gori, capo di gabinetto del presidente della Regione Toscana, che ha preso parte all’incontro. Come sindaci abbiamo comunque fatto presente che continueremo a monitorare la situazione e che, nel caso si presentassero anche in futuro i gravi e ripetuti problemi, riscontrati sino ad oggi, siamo pronti a procedere per vie legali promuovendo una class action contro Poste Italiane“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top