“No al Ddl Pillon”: se ne parla in un incontro pubblico al Museo di storia naturale

“Lotto marzo” continua con la manifestazione «Diciamo NO al Ddl Pillon», prevista per martedì 19 marzo, alle 17, nella sala del Museo di storia naturale di Grosseto, in piazza della Palma (Pacciardi). A promuoverla il Coordinamento donne di Cgil, Cisl e Uil, l’Associazione Olympia De Gouges, il coordinamento dei centri antiviolenza Di.Re (Donne in rete contro la violenza) e la Rete delle donne di Grosseto.

«Si tratta – spiegano le promotricidel primo degli appuntamenti successivi all’8 marzo che ci siamo impegnate a organizzare per tenere viva l’attenzione su un tentativo di stravolgimento del diritto di famiglia al quale siamo fermamente contrarie. Il disegno di legge “Pillon”, infatti, introdurrebbe una regressione impensabile in termini culturali, colpendo sia i figli che le donne. Una controriforma che è figlia di un minaccioso clima culturale che minaccia i diritti civile faticosamente conquistati dalle donne italiane negli ultimi decenni.

Per questo – concludono le promotrici ci auguriamo una risposta forte, all’insegna della partecipazione, da parte delle ragazze e delle donne grossetane, ma anche di molti uomini. Perché la minaccia alla libertà di pensiero e di scelta insita nel Ddl Pillon riguarda tutti quanti».

Ad esaminare i diversi aspetti del disegno di legge che vuole regolamentare l’affido dei minori in caso di separazioni e divorzi ci saranno la giornalista Giulia Bosetti, che per la trasmissione di Rai 3 “Presa Diretta” ha curato l’inchiesta “Dio, patria e famiglia” (durante il convegno verrà riproposto un estratto dell’inchiesta andata in onda il 28 gennaio scorso), Giovanna Zitiello, del coordinamento Di.Re, che analizzerà nel dettaglio il ddl, e Stefano Ciccone, dell’associazione Maschile/Plurale, che portarà il punto di vista degli uomini e dei padri contrari al disegno di legge Pillon. Moderatrice la giornalista Donatella Borghesi. Conclusione dei lavori affidata alla presidente di Olympia de Gouges, Sabrina Gaglianone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top