“Istruzioni per una menopausa col turbo”: primo incontro per la Settimana dedicata alla salute della donna

Si aprirà con un incontro con i cittadini dal titolo “Istruzioni per una menopausa col turbo: le opportunità in Maremma“, la Settimana dedicata alla salute della donna nell’ambito delle iniziative di Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna, alla quale anche l’Asl Toscana sud est aderisce.

L’evento, che si terrà giovedì 19 aprile, nella sala Pegaso della Provincia di Grosseto, dalle 15 alle 17, sarà un’occasione per i partecipanti di scambiare opinioni e ricevere informazioni dagli specialisti della Asl della zona grossetana, ginecologi, psicologi, ostetriche, che ogni giorno si occupano della salute delle donne dedicando la loro professionalità anche alla gestione della menopausa.

Circa 60mila donne maremmane sono in menopausa e 20mila di queste hanno tra 50 e 60 anni. Numeri importanti che raccontano di una popolazione femminile che vive ormai quasi la metà della vita in questa condizione. La menopausa spesso può presentare degli “effetti collaterali” come incontinenza urinaria e disturbi della sessualità, che possono peggiorare la qualità della vita delle donne. Tutt’oggi queste tematiche spesso restano ancora dei tabù, mentre è fondamentale che vengano affrontate e approfondite per fornire gli strumenti adeguati a far fronte a tali fastidi.

La menopausa sarà analizzata quindi sotto diversi aspetti e i professionisti si metteranno a completa disposizione per informazioni e spiegazioni ai presenti.

Con una panoramica sui progetti di Onda, la dottoressa Silvana Pilia, referente per Grosseto del progetto Bollini Rosa, presenterà le iniziative locali per promuovere la salute della donna. Altri specialisti in ostetricia e ginecologia proporranno il tema della menopausa sotto una luce diversa attraverso un’analisi per ridefinire questa fase della donna, percependola non più con la sola accezione negativa, ma anche come un’opportunità. La letteratura scientifica dimostra che intervenire terapeuticamente nei primi anni della menopausa può migliorare fino al 40% sia la mortalità che la morbilità femminile, diminuendo principalmente gli incidenti cardiovascolari.

In linea con l’intervento precedente, l’incontro proseguirà con l’esposizione delle strategie vincenti da attuare durante la menopausa, terapeutiche e nutrizionali, per concludersi con uno spazio dedicato alle domande dei cittadini agli operatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top