Pubblicato il: 13 Novembre 2019 alle 17:31

Colline del FioraCultura & Spettacoli

“La vita agra di Luciano Bianciardi”: se ne parla in un incontro in biblioteca

Luciano Bianciardi è oggi considerato un punto cardinale nel panorama letterario del secondo Novecento italiano

Sabato 16 novembre, alle 17, alla biblioteca comunale di storia dell’arte di Montemerano, è in programma una conversazione di Pino Corrias sul tema “La vita agra di Luciano Bianciardi“.

Luciano Bianciardi (Grosseto, 1922 – Milano, 1971) è oggi considerato un punto cardinale nel panorama letterario del secondo Novecento italiano. La sua opera narrativa comprende “Il lavoro culturale” (1957), “L’integrazione” (1960), “La vita agra” (1962), “La battaglia soda” (1964), “Aprire il fuoco” (1969).

La sua produzione saggistica comprende “I minatori della Maremma” (1956), scritto con Carlo Cassola, e il reportage “Viaggio in Barberia” (1969). Ha tradotto, fra gli altri, Faulkner, Steinbeck, Miller, Bellow e Barth.

La complessa biografia del grande scrittore maremmano si può leggere essa stessa come un romanzo seguendone le vicende dagli anni giovanili dell’impegno nella natia Grosseto – da cui nacquero il libro-inchiesta “I minatori della Maremma” e il primo romanzo “Il lavoro culturale” – al trasferimento a Milano. Nel periodo trascorso nel capoluogo lombardo ha immortalato le illusioni, i tic e le miserie dell’età post-industriale mettendo in luce il lato oscuro dell’industria editoriale nell’Integrazione e riuscendo a far confluire nel capolavoro “La vita agra” tutta l’alienazione e la «solenne incazzatura» del periodo post bellico e del boom economico.

Pino Corrias

Scrittore e giornalista (ha collaborato con La stampa; collabora con La Repubblica, Il Fatto quotidiano e Vanity Fair.

Per Raidue ha condotto con Renato Pezzini l’inchiesta in 4 puntate “Mani pulite”. Sceneggiatore (“Ultimo”, “Distretto di polizia”) e produttore televisivo (“La meglio gioventù”, per la regia di Marco Tullio Giordana nel 2003, e “De Gasperi”, per regia di Liliana Cavani (2005), è attualmente dirigente Rai e capostruttura a Rai Fiction.

Nel 1993 ha pubblicato per Baldini &Castoldi una fortunata biografia dello scrittore grossetano intitolata “Vita agra di un anarchico. Luciano Bianciardi a Milano recentemente” (2011) riedita da Feltrinelli, che sarà al centro della conversazione di sabato prossimo a Montemerano.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su