Notizie dagli Enti

Pnrr e valorizzazione della costa grossetana: primo incontro pubblico di “Costa Futura”

L'iniziativa è in programma sabato 18 giugno

Sabato 18 giugno, alle 10, nella sala conferenze del Museo di storia naturale di Grosseto, si terrà il primo incontro partecipativo di “Costa futura“, l’iniziativa di condivisione che avrà al centro il confronto su idee e progetti di valorizzazione ambientale della fascia costiera grossetana.

Si tratta di un’opportunità irrinunciabile – dichiara il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonnaper condividere insieme a tutti gli attori interessati, compresi ordini professionali, associazioni, enti e istituzioni, le proposte di crescita e sviluppo per la nostra bellissima costa, con l’obiettivo di intercettare i finanziamenti stanziati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) in tema di energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile“.

‘Costa Futura’ – afferma l’assessore all’ambiente e al Demanio marittimo, Simona Petrucci rappresenta un vero e proprio sogno nel cassetto che, finalmente, siamo in grado di trasformare in realtà. Il sogno di ritrovare l’identità di Marina, Principina e tutta la nostra costa, riscoprirla e riproporla a cittadini e turisti. Non si tratta, naturalmente, di un’operazione nostalgica, tutto il contrario. Attraverso questo processo partecipativo, infatti, vogliamo valorizzare il nostro patrimonio originario, inserendolo però nel contesto delle moderne e sostenibili tecnologie: un mix perfetto che restituirà splendore all’intero litorale. Questo cantiere delle idee vedrà tutti protagonisti e diventerà la carta vincente alla base di un nuovo modello di sviluppo ambientale, economico e sociale“.

“Stiamo proseguendo a lavorare alacremente – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Riccardo Ginanneschi – per continuare a essere protagonisti nell’ambito degli stanziamenti del Pnrr e, dopo aver toccato numerosi comparti, è fondamentale porre tutta la nostra attenzione anche verso le esigenze di un litorale come il nostro, estremamente variegato. Sono certo che i contributi esterni non mancheranno e che tutti saranno indirizzati a proiettare la nostra costa in un futuro di modernità e riscoperta”.

Durante questo primo incontro verranno presentati i contorni del masterplan in favore della fascia costiera, che in ben 20 chilometri di estensione racchiude sia frazioni con un forte carico antropico sia aree di elevato valore naturalistico come, ad esempio, il Parco regionale della Maremma.

In aggiunta al sindaco Vivarelli Colonna e agli assessori Petrucci e Ginanneschi, parteciperanno all’appuntamento anche il presidente della Fondazione Grosseto Cultura, Giovanni Tombari, oltre ai progettisti incaricati della redazione del masterplan, l’architetto Stefano Sagina e l’architetto Massimo Viti.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button