Pubblicato il: 6 Dicembre 2019 alle 12:25

EconomiaFollonica

Crisi delle edicole, il Comune incontra le associazioni di categoria: ecco gli interventi proposti

Durante gli incontri sono emerse tutte le criticità legate al mondo delle edicole

Il mondo delle edicole sta attraversando un momento di crisi, che trova origine in un sistema che non ha seguito il mutare dei tempi, delle modalità di fruizione, di aggiornamento delle funzioni e che si sta abbattendo sui lavoratori del settore in modo molto forte.

Per questo l’amministrazione ha avviato, nelle scorse settimane, una serie di incontri con gli edicolanti di Follonica e le loro associazioni di categoria, rappresentate da Barbara Priori e Mario Filabozzi per Fenagi Confesercenti, Carlo Ricci e Roberto Cicaloni per Snag Confcommercio e una rappresentanza di Sinagi Cgil.

Durante gli incontri sono emerse tutte le criticità legate al mondo delle edicole e tutti i soggetti riuniti al tavolo hanno iniziato a discutere su come avviare un percorso che aiuti ad individuare e supportare azioni utili ad uscire da questa situazione delicata con l’obiettivo di tutelare le poche edicole rimaste in città e, allo stesso tempo, migliorare la qualità dei servizi nei confronti dei cittadini.

Alcune delle proposte emerse, e sulle quali l’amministrazione si è assunta l’onere di capire fattibilità e tempi di realizzazione, sono:

  • la sperimentazione di un servizio di certificazione anagrafica decentrato, portando cioè questo servizio essenziale direttamente, attraverso le edicole, nei vari quartieri;
  • l’avvio di un percorso di distribuzione dei ticket per alcuni servizi a pagamento, come quello del servizio di trasporto pubblico, parcheggi a pagamento, tessere per le casette dell’acqua, ecc..;
  • la distribuzione di prodotti informativi locali di interesse pubblico, come calendari eventi, cartine, guide, ecc.

L’amministrazione sta valutando la revisione del regolamento per la tassa d’occupazione in modo da prevedere sgravi percentualizzati sull’applicazione dell’imposta per la categoria a parziale contropartita per i servizi prestati.
Il tavolo ha chiesto anche l’avvio di un percorso di concertazione per la modifica di altri regolamenti, a partire da quello sugli impianti pubblicitari, andando a prevedere la possibilità di ospitare all’esterno delle edicole impianti pubblicitari a pagamento.

In questo contesto è stato concordato di avviare un percorso di sensibilizzazione ed avvicinamento degli studenti, con il coinvolgimento delle direzioni scolastiche, verso il mondo della carta stampata e, sempre congiuntamente alle rappresentanze di categoria Fenagi Confesercenti, Snag Confcommercio e Sinagi Cgil, si è concordato di impegnarsi ad avviare la stesura di documenti unitari da sottoporre alle rappresentanze sia locali che nazionali dell’Associazione dei Comuni.

Si è infine concordato di impegnarsi fin da oggi a continuare un percorso di continuo confronto fino alla stesura di protocolli tra le parti da attuare, a cominciare dal territorio Comunale.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su