Pubblicato il: 4 Marzo 2019 alle 14:47

Castiglione della PescaiaNotizie dagli Enti

Codice degli affitti: il Comune illustra la nuova normativa in un incontro pubblico

Dal primo marzo è partita una vera rivoluzione per gli affitti turistici in Toscana.

In ottemperanza all’obbligo introdotto dalla legge regionale n. 86/2016, relativa alla comunicazione al Comune dei dati degli alloggiati nelle strutture non alberghiere, verrà assegnato un codice identificativo ad ogni locatore. Siano quindi affitti brevi o lunghi in abitazioni prenotati sul web, o tramite agenzia o direttamente al privato, scatta l’obbligo per tutti di effettuare la comunicazione.

«L’obbligo di comunicazione – spiega il sindaco Giancarlo Farnetani risponde alla necessità che le amministrazioni hanno di avere un quadro conoscitivo del fenomeno delle locazioni turistiche, utile ai fini statistici, ma anche per poter meglio calibrare le politiche sul territorio, servizi e promozione dell’accoglienza anche in questo comparto, rilevante per l’economia castiglionese. Per rendere il più semplice possibile l’adempimento, chi concede in locazione uno o più alloggi con finalità turistiche dovrà collegarsi al sito del Comune dove è stata predisposta una pagina di informazione dedicata».

«La necessità di stabilire una qualche regolazione delle locazioni turistiche – sostiene l’assessore al turismo Susanna Lorenzini è dovuta al fatto che il fenomeno ha assunto, negli ultimi anni, dimensioni inimmaginabili con le opportunità offerte dalle piattaforme telematiche. Queste, non sempre, sono garanzia di buona accoglienza e in alcuni casi, pochi fortunatamente, creano forti danni all’immagine turistica e all’accoglienza castiglionese».

Ad oggi sono consultabili per la Toscana oltre 60.000 annunci online che offrono locazioni turistiche in ogni zona. Il fenomeno è rilevante per le grandi città d’arte e per la costa, ma oramai si è diffuso su tutto il territorio regionale. Nel rapporto sul turismo, curato da Irpet per la Regione Toscana, relativo al 2017, sulla base di un modello econometrico impostato sui consumi idrici per uso domestico e quelli elettrici nei Comuni toscani, sono state calcolate quasi 49 milioni di presenze turistiche per coloro che soggiornano in case e appartamenti di privati non inseriti negli elenchi delle strutture ufficiali.

La Regione Toscana si è dotata di un sistema telematico con un punto di riferimento web semplice per tutti, in modo tale che ci sia la massima semplicità nella rintracciabilità del portale dove adempiere agli obblighi in comune accordo con tutte le amministrazioni capoluogo e la città metropolitana di Firenze. È una rivoluzione delle abitudini necessaria per governare un fenomeno che ha assunto una rilevanza di prima grandezza per l’intero Paese, che è necessario conoscere nei dettagli per programmare politiche pubbliche al riguardo. Un monitoraggio che serve anche a evitare eventuali elusioni o evasioni fiscali ad esempio sulla tassa di soggiorno.

«Allo scopo – continua l’assessore al turismo Lorenzini, la nostra amministrazione si è dotata di un sistema di rilevazione delle offerte che appaiono sugli oltre 100 portali per affitti turistici, per avere un controllo diretto del fenomeno ed intervenire laddove si evidenziano elementi di non rispetto della norme nazionali e regionali».

«Per semplificare gli adempimenti necessari al rispetto dello norme – sostiene il sindaco Farnetaniabbiamo approntato nel nostro portale un percorso informativo che guiderà gli utenti nelle varie fasi. Si ricorda che con il Decreto sicurezza è stato ribadito l’obbligo, per i locatari, della comunicazione degli alloggiati alla Questura. Inoltre abbiamo programmato, per giovedì 14 marzo, alle 21, nella sala consiliare di via Cesare Battisti, un’assemblea pubblica per illustrare le nuove normative e l’uso dei gestionali in uso alla Regione e al Comune»

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il portale del Comune all’indirizzo https://www.comune.castiglionedellapescaia.gr.it.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su