Castiglione della PescaiaEconomiaGrosseto

L’Ance incontra i Comuni e la Provincia: ecco i temi affrontati per rilanciare l’edilizia

Nell’ambito di un’attività a sostegno della categoria edile e delle imprese associate, l’Ance Grosseto sta programmando una serie di incontri istituzionali, con gli Enti locali ed altre amministrazioni pubbliche.

Il presidente Rossano Massai ed il direttore Mauro Carri, per conto del consiglio generale dell’associazione, nei giorni scorsi hanno incontrato il sindaco Elena Nappi e l’assessore Federico Mazzarello, del Comune di Castiglione della Pescaia, l’assessore Riccardo Ginanneschi, del Comune di Grosseto, e il presidente della Provincia di Grosseto, Francesco Limatola.

Durante i colloqui i rappresentanti dell’Ane Grosseto hanno evidenziato alcune problematiche, tra cui il mancato aggiornamento dei prezzi nei capitolati di appalto e l’auspicio di una migliore valorizzazione dei rapporti con l’imprenditoria locale. Particolare attenzione è stata rivolta alla necessità di ridurre l’impatto burocratico, nell’ambito dello svolgimento delle gare, di una maggiore informazione verso gli operatori economici, anche tramite l’associazione, sulle linee programmatiche degli investimenti infrastrutturali.

Durante i colloqui è stato evidenziato l’importante momento correlato all’implementazione del Piano di ripresa e resilienza, nel quale i ruoli del Comune e della Provincia sono centrali per l’ottenimento di finanziamenti su progettazioni ed interventi necessari alla ripartizione di risorse ed alla loro territorializzazione.

“Il Pnrr, che necessita di una reale capacità organizzativa e di spesa da parte degli Enti locali – spiega Mauro Carri, direttore dell’Ance Grosseto -, potrà rappresentare una valida opportunità di ricaduta economica territoriale, gran parte della quale è nel settore delle costruzioni e nelle sue economie collegate. Patto per lo sviluppo della Provincia di Grosseto, piani strutturali, edilizia scolastica, incidenza fiscale, valorizzazione degli interventi di riqualificazione urbanistica, ristrutturazioni e manutenzione del patrimonio edilizio pubblico e privato collegato anche ai bonus fiscali, sono stati argomenti di approfondimento e di reciproco impegno“.

“Altro tema di particolare rilievo è stata la problematica occupazionale della mano d’opera per i cantieri, per una domanda di lavoro in crescita dopo anni di stagnazione e disoccupazione. Altra particolare attenzione è stata rivolta dall’associazione per la prevenzione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro collegata alla regolarità prevista nel Contratto di lavoro nell’edilizia – termina Carri -. Nei prossimi mesi l’associazione incontrerà altri amministratori pubblici con cui condividere programmi d’impegno e di utilità economica per la categoria e le comunità dei territori“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button