Pubblicato il: 8 Aprile 2019 alle 10:23

Cultura & SpettacoliGrosseto

“Sguardi sul mondo”: l’Isgrec dedica una serie di incontri alle grandi figure femminili

Inizia il 9 aprile “Sguardi sul mondo”, un ciclo di incontri organizzati dal Centro documentazione donna dell’Isgrec per approfondire, a partire dalla loro vita, l’opera di intellettuali, politiche, scienziate, artiste, scrittrici, storiche.

L’intenzione è quella di fare di questo progetto un appuntamento fisso, una tradizione, proponendo ogni anno l’approfondimento di altre figure femminili, con l’auspicio che si possa introdurre con sempre maggiore frequenza anche nei curricoli scolastici lo studio del pensiero e delle opere delle donne.

Il calendario degli appuntamenti previsto per il 2019 prevede sei incontri, che si terranno nella biblioteca “F. Chioccon” dell’Isgrec a partire dalle 18 (www.isgrec.it/istituto/dove-siamo/).

Il 9 aprile si parlerà di Rita Levi Montalcini con Marcella Filippa (della Fondazione “Vera Nocentini” di Torino), che ha recentemente pubblicato per l’editore Pacini Fazzi una biografia della scienziata premio Nobel per la medicina nel 1986, prima donna ad essere ammessa alla Pontificia accademia delle scienze, senatrice a vita dal 2001 per gli altissimi meriti nel campo scientifico e sociale.

Il 17 aprile la storica dell’arte Claudia Gennari farà conoscere la vita e l’opera dell’artista Niki de Saint Phalle, fortemente legata al territorio grossetano per esserci vissuta e per avervi lasciato segni maestosi del proprio talento (“Il giardino dei Tarocchi” a Capalbio), mentre il 29 aprile il professor Paolo Passaniti dell’Università di Siena approfondirà il percorso biografico e il pensiero di Anna Kulishoff, “la dottora dei poveri”, “il miglior cervello politico del socialismo italiano”, paladina del suffragio femminile e delle leggi di tutela del lavoro femminile e dei minori.

A maggio sono previsti altri 3 appuntamenti; nel primo, previsto per l’8 maggio, la protagonista sarà Virginia Woolf, che sarà raccontata attraverso le parole di Liliana Rampello dell’Italian Virginia Woolf Society, grande conoscitrice dell’opera della scrittrice britannica e autrice di importanti, fondamentali monografie quali “Il canto del mondo reale. Virginia Woolf. La vita nella scrittura”, edito da Il Saggiatore nel 2011. Il 17 maggio il ricordo di Anna Rossi Doria sarà affidato alla professoressa Vinzia Forino dell’Università di Pisa, curatrice insieme a Paola Stelliferi dell’ultimo numero di Genesis (rivista della Società italiana delle storiche), dedicato appunto al lavoro di ricerca della storica scomparsa nel 2017. Infine, il 25 maggio Alberto Signori, della Société Internationale Marguerite Duras, approfondirà la vita e il lavoro culturale della scrittrice e regista francese Marguerite Duras, molto conosciuta in Italia per il libro “L’amante”, ma la cui opera non è ancora così conosciuta da noi come invece meriterebbe.

La partecipazione agli incontri è aperta a tutti ed è gratuita. Agli insegnanti che parteciperanno saranno certificate le ore effettive di presenza per un massimo di 9 ore. L’Isgrec è infatti associato all’istituto nazionale “Ferruccio Parri” di Milano, agenzia di formazione accreditata dal MIUR.

Per facilitare l’organizzazione degli incontri, l’Isgrec raccomanda di comunicare la partecipazione via mail ([email protected]) o telefonicamente (0564.415219).

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su