AttualitàCastiglione della Pescaia

Occhio alle truffe, al via la campagna del Comune: i Carabinieri incontrano gli anziani

Ecco il calendario degli appuntamenti

L’amministrazione comunale di Castiglione della Pescaia ha patrocinato la campagna di informazione per la sicurezza dei cittadini, rivolta soprattutto alla popolazione anziana, dal titolo “Fidati solo di chi conosci”, che è stata promossa dalle stazioni dei Carabinieri del capoluogo e di Buriano.

Sono in programma una serie di incontri con l’obiettivo di dare consigli utili alla cittadinanza per evitare truffe e raggiri, soprattutto tra gli anziani, perché sono proprio loro che spesso diventano i soggetti più esposti al rischio di subire intrusioni in casa ad opera di malfattori.

La campagna di sensibilizzazione verrà portata avanti su tutto il territorio comunale: il primo appuntamento sarà a Buriano, all’interno del centro sociale, martedì 22 novembre alle 16.00; il giorno successivo, mercoledì 23 novembre, toccherà a Vetulonia, nei locali del centro diocesano in via Garibaldi, sempre alle 16.00; chiuderà la settimana Tirli, giovedì 24 novembre allo stesso orario, nei locali dell’Asbuc.

Ogni incontro sarà presieduto dal Comandate dell’Arma dei Carabinieri di Buriano, coadiuvato dai suoi collaboratori e dall’assessore al sociale, Sandra Mucciarini. Il ciclo di appuntamenti terminerà martedì 29 novembre alle 10.00 nella sala consiliare “Gabriella Lorenzoni” del capoluogo, in via Cesare Battisti, dove saranno presenti i Comandanti delle stazioni dei Carabinieri di Castiglione della Pescaia e di Punta Ala.

«In questo periodo dell’anno, con l’avvicinarsi delle festività natalizie – spiega il sindaco Elena Nappi, sempre più spesso le persone anziane, soprattutto quelle che vivono da sole, sono prese di mira dai truffatori che si presentano sotto le mentite spoglie di amici di famiglia, di impiegati delle Pubbliche amministrazioni o di enti privati. L’unica cosa da fare da parte di genitori o nonni, quando si accorgono di stranezze alla loro porta, è comporre al telefono il 112. Approfittare dell’ingenuità e dell’altruismo degli anziani è un gesto spregevole che va debellato e noi siamo entusiasti di stare al fianco dell’Arma dei Carabinieri che mette a disposizione il personale per queste iniziative di informazione e rassicurazione sociale».

«Tutti i giorni – dichiara Elena Nappisi apprendono notizie di anziani che sono truffati con azioni ben congegnate da impostori che si presentano da soli o in coppia, sempre vestiti eleganti, rassicuranti e parlano molto con il preciso intento di confondere chi hanno davanti. Questo è il ritratto tipo del truffatore, che inizia di solito ad importunare l’anziano di turno catturando la sua buona fede e la fiducia e poi arriva puntuale la richiesta di denaro contante per presunti pagamenti o per saldare debiti di un parente prossimo».

«Tutelare i nostri anziani – prosegue l’assessore al sociale Sandra Mucciarini – è un preciso dovere di tutte le società civili perché i “nonni” sono il patrimonio delle nostre origini, le colonne portanti delle famiglie di oggi ed un tesoro inestimabile di ricordi ed insegnamenti, ma sono anche la parte più fragile di tutte le comunità».

«Siamo certe – concludono le due amministratrici che al termine di questi incontri i partecipanti avranno una maggiore consapevolezza su come prevenire i reati e soprattutto, grazie all’indiscussa stima che la popolazione ha verso le forze dell’ordine, si potrà contrastare meglio questo riprovevole crimine».

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button