Costa d'argentoCronaca

Incendio in corso a Torre Argentera: evacuate cinque abitazioni

Sul posto stanno intervenendo 12 mezzi dei Vigili del Fuoco e tre elicotteri

Aggiornamento ore 17.38: l’incendio è sotto controllo. Non c’è più pericolo per le abitazioni vicine all’area colpita dalle fiamme. Gli abitanti hanno iniziato a rientrare nelle case.

Aggiornamento ore 16.41: incendio ancora in corso a Torre Argentera, sul Monte Argentario. Una colonna di fumo e fiamme alte sono state segnalate attorno alle 14.15: più cittadini hanno telefonato da Porto Santo Stefano, da dove la torre è ben visibile. La mobilitazione delle squadre per cercare di contenere il rogo è stata velocissima e attorno alle 15 si sono levati in volo anche due elicotteri della flotta regionale: il primo partito da Grosseto ed il secondo, dieci minuti più tardi, da Siena.

Le operazioni sono ancora in corso. A terra sono impegnate, informano dalla sala operativa della Regione, tre squadre ed una quindicina di persone, tra volontari, operai comunali e vigili del fuoco. La direzione è stata affidata al responsabile antincendi dell’Unione dei Comuni delle Colline metallifere. E’ stato richiesto anche l’intervento di un mezzo aereo nazionale e sono già in arrivo un canadair e un elicottero dell’esercito. La prima stima al momento è di 8 ettari di superficie di macchia mediterranea bruciata.

Aggiornamento ore 16.25: i Vigili del Fuoco sono a protezione delle abitazioni. Il fronte del fuoco è di circa 700/800 metri.


Incendio in corso in località Campone, a Porto Santo Stefano.

Sul posto stanno intervenendo 12 mezzi dei Vigili del Fuoco e tre elicotteri, di cui uno della Regione.  E’ stato richiesto anche l’intervento di un Canadair.

Per precauzione sono state evacuate cinque abitazioni.

Notizia in aggiornamento

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button