AttualitàGrossetoIn evidenza

Il Forte San Rocco torna a rivivere: “Biglietto da visita per Marina”

Nuova vita per il Forte di San Rocco a Marina: sono terminati questa mattina i lavori del progetto complessivo che ridisegna e restituisce decoro alla zona intorno ad uno dei monumenti più preziosi del territorio.

Per un costo complessivo di 150mila euro, l’intervento ha previsto 5mila metri quadri di nuovo verde pubblico, 1200 nuovi metri quadri di zone pavimentate – pedonali, ciclabili e carrabili -, un nuovo impianto di irrigazione ed il restyling dell’area di sosta antistante il Forte. I lavori sono stati realizzati da Sistema Srl, la società in house del Comune di Grosseto. L’investimento complessivo per realizzare l’opera è coperto dagli utili derivanti dai parcheggi a pagamento sulla frazione balneare.

Un modo diretto per investire su Marina, che vogliamo diventi il biglietto da visita per l’intero territorio – commenta Vivarelli Colonna: lo sforzo che stiamo compiendo è quello di renderla meta per un turismo di destinazione e non più di passaggio. Tra gli impegni che ci eravamo presi in campagna elettorale, c’era anche quello di riqualificare l’area esterna alla Fortezza, che ora può tornare a essere simbolo di Marina. Da oggi turisti e grossetani potranno godere di una delle emergenze storiche più di valore del territorio finalmente restituita al decoro”.

Nel dettaglio, l’intervento ha previsto l’abbattimento di 9 piante poco sicure, che sono state  rimpiazzate con 41 nuovi alberi. Sono state impiantate due siepi, steso un manto erboso su tutta la zona, servito da un nuovo impianto di irrigazione. È stata realizzata una nuova corsia carrabile di servizio, un nuovo sistema di illuminazione e una nuova arena spettacoli.

“Siamo particolarmente soddisfatti di questo intervento – spiega Mauro Squarcia, presidente di Sistema Srl – sia perché è stato terminato in soli tre mesi, sia perché è stato realizzato, per la quasi totalità, direttamente dal nostro personale dipendente che ha messo in campo una grande esperienza e professionalità: dalla gestione del verde, all’edilizia stradale e all’impiantistica sia idraulica che elettrica. È un modello che vorremmo riutilizzare per altri interventi di risanamento del territorio comunale“.

Cenni storici

Il Forte venne fatto costruire dai Lorena nella seconda metà del Settecento nel luogo in cui sorgeva una preesistente struttura con funzioni di avvistamento. La nuova fortezza doveva continuare a svolgere un ruolo importante nel controllo della costa e divenire, allo stesso tempo, una base logistica per le opere di bonifica idraulica della zona dirette da Leonardo Ximenes. Con il completamento delle opere di canalizzazione che portarono al prosciugamento delle antiche paludi dell’entroterra e dello storico lago Prile, il fabbricato venne dismesso e trasformato in distretto militare.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button