Pubblicato il: 12 Novembre 2019 alle 9:49

FollonicaPolitica

Sicurezza, In movimento per Follonica: “Criminalità in aumento, ma il Comune snobba il problema”

"Non passa giorno che non ci siano notizie di furti e rapine oppure di incarceramento di personaggi vicine alla criminalità organizzata"

Follonica presa d’assalto dalla criminalità. Non passa giorno che non ci siano notizie di furti e rapine oppure di incarceramento di personaggi vicini alla criminalità organizzata“.

A dichiararlo, in un comunicato, è Insieme per Follonica.

“Qualcosa non va a Follonica e non è da poco tempo che c’è questo andazzo – continua la nota -. Dopo il furto avvenuto nel quartiere Cassarello nell’appartamento di un disoccupato, anche il centro ha visto entrare i ladri alla Fonderia 1 ed in via Roma nei fondi sotto la ex Coop. E’ possibile che si possa delinquere indisturbati anche in pieno centro cittadino? Sappiamo bene che la soluzione a questi problemi non è facile nel breve termine, ma è evidente che il tema della sicurezza non sia al centro dell’attività di questa amministrazione comunale“.

“I problemi veri restano sulle spalle dei commercianti e delle famiglie e da questo punto di vista ci sembra sia stato fatto poco o nulla, se non riempire la città di telecamere che, da quanto pare, tutt’al più fanno cambiare strada agli amanti, ma non scoraggiano i delinquenti – prosegue il comunicato -. Mozioni, costituzione di parte civile, camminate simboliche ed altre azioni, come impiegare i vigili di notte per le discoteche, come se i veri delinquenti fossero i giovani, costituiscono solo azioni simboliche, ma che, alla resa dei conti, non servono a nulla. E, sinceramente, fanno sorridere amaro le dichiarazioni a mezzo stampa di una giovane coppia follonichese appena derubata secondo cui ‘le forze dell’ordine ci hanno rassicurato perché solitamente dopo che una casa è stata svaligiata non viene presa nuovamente di mira‘”.

“Insomma, a Follonica sta tranquillo solo chi è stato già derubato. Ammesso, ma non concesso che sia vero, si tratta di affermazioni disarmanti. Che fare? Innanzitutto mettere il tema sicurezza in primo piano nell’agenda politica, cosa che fino ad oggi nessuno ha fatto; successivamente mandare un messaggio che Follonica non è una zona franca, in cui si può fare di tutto in libertà e soprattutto perché non pensare di istituire il controllo di vicinato da parte di cittadini formati dalla Prefettura e coordinati dal comando di Polizia Municipale – termina il comunicato? Quanto si aspetta a rafforzare veramente la Polizia Municipale? Quando si capirà che il coordinamento delle forze di polizia è centrale per la prevenzione dei reati?“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su