Il nuovo video del giovane Francesco sull’Oasi del Lago di Burano sta spopolando sui social

Francesco ha 9 anni e, come racconta il padre Emiliano Barberini, è da sempre appassionato di uccelli e fin da piccolo ha sfogliato libri di ornitologia o qualsiasi cosa avesse immagini di animali. La grande volontà di poter apprendere tutto ciò che riguarda il mondo degli uccelli gli ha consentito di arrivare a scuola che già sapeva leggere e scrivere. Il 24 febbraio del 2015, a soli sette anni, ha realizzato il suo primo video nell’Oasi WWF di Alviano, in Umbria, e da allora ha continuato con la sua passione, regalandoci dei brevi video molto belli e coinvolgenti.  Nonostante la sua giovane età ha già realizzato video per l’ISPRA, per altre Riserve naturali e anche per alcune Amministrazioni, che si sono rivolte a Francesco per far conoscere il proprio territorio e per sensibilizzare piccoli e adulti al rispetto della natura. Un suo video sul Birdwatching è sbarcato fino in Canada ed è stato apprezzato e condiviso anche dall’Ambasciata Canadese. Francesco oggi è chiamato a tenere delle conferenze sull’evoluzione dei dinosauri in uccelli e raccontare la sua grande passione per l’ornitologia. Ovviamente non poteva mancare un suo video sulla prima oasi WWF creata in Italia, l’Oasi del Lago di Burano, che potete vedere al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=d28kyGed6FM.

L’11 febbraio è stato così accompagnato dal direttore, Fabio Cianchi, anche lui particolarmente appassionato di ornitologia, che come Francesco ha iniziato da bambino ad osservare gli uccelli nella laguna di Orbetello. Fabio gli ha fatto conoscere gli angoli più nascosti di questo straordinario luogo, consentendo a Francesco di osservare e filmare i numerosi “ospiti” dell’Oasi di Burano.

Qualche giorno dopo, il 24 febbraio, la presidente Donatella Bianchi ed il presidente onorario Fulco Pratesi lo hanno invitato alla sede nazionale del WWF a Roma per conoscerlo. La storia di Francesco e dei suoi genitori è veramente interessante e siamo convinti che il suo modo di raccontare la sua passione potrà avvicinare molti altri bambini alla Natura, in particolare all’ornitologia. Francesco ama chiudere i suoi video con una frase “stare in mezzo la natura… ad aspettare il passaggio ravvicinato degli uccelli, fa nascere nel cuore un emozione speciale che vi invito a provare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top