Economia

Il Movimento Autonomista Toscano lancia il progetto “Vendi Toscano”

Il Movimento Autonomista Toscano promuove un progetto per la difesa e la tutela delle aziende toscane denominato “Vendi Toscano”.

In questo regime di globalizzazione e strapotere economico mondiale, diventa un obbligo morale il sostentamento delle imprese toscane. Sostenere l’acquisto di prodotti esclusivamente toscani, significa sostenere le aziende agricole, gli artigiani e la piccola e media impresa toscana –affermano dal MAT- . Il ‘Vendi Toscano’: punta a difendere sia il posto di lavoro dei toscani, sia la permanenza delle aziende sul nostro territorio; difende il potere d’acquisto degli stipendi tagliando fuori gli intermediari parassitari che artificialmente fanno lievitare i prezzi dal produttore al consumatore; mette in contatto diretto produttori e consumatori toscani garantendo così prodotti sani a prezzi equi; intende salvaguardare i prodotti toscani qualunque essi siano, in particolar modo quelli alimentari, per rispondere alla sleale e suicida politica dell’invasione di merci dei mercati stranieri; difende la salute perché i prodotti sono al 100% garantiti, per essi non vengono usati anticrittogamici, organismi geneticamente modificati o sostanze comunque dannose per la salute”.

L’obiettivo del progetto “Vendi Toscano” è la creazione di una rete di vendita che realizzi quanto sopra indicato.

Per aderire al Progetto “Vendi Toscano”, gli interessati, possono scrivere all’indirizzo venditoscano@yahoo.it, specificando i prodotti commercializzati e dando evidenza e dimostrazione, per i prodotti stessi, della fabbricazione interamente in Toscana, dell’utilizzo di materiali di qualità e di prima scelta, dell’adozione di lavorazioni artigianali tradizionali tipicamente toscane, nonché della più assoluta conformità alle norme in materia di sicurezza, ambiente e igiene.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button