Colline del FioraPolitica

Il Consiglio provinciale in visita a Pitigliano

Si è svolto oggi a Pitigliano il primo dei 100 incontri sul territorio del Presidente Marras e della giunta provinciale, per portare avanti una riflessione condivisa sul difficile momento economico che il nostro territorio sta vivendo.

L’appuntamento di questa mattina si è aperto con un’iniziativa dal forte valore simbolico: la visita alla sinagoga di Pitigliano e la seduta della giunta Provinciale in quello che fu il ghetto di una delle più importanti comunità ebraiche del centro Italia. Un atto con il quale si riconosce una rilevanza fondamentale ad una specificità che dà valore all’intera provincia, un esempio di integrazione culturale ed economica ormai consolidata. Ad accogliere il presidente Marras e gli assessori, Elena Servi, presidente dell’associazione “Piccola Gerusalemme” e Vittorio Messeri, Presidente della comunità ebraica di Livorno.

“Il nostro territorio risente della crisi economica congiunturale, gli strumenti a livello locale non possono avere la forza per incidere su di essa, l’unica arma che abbiamo è quella di fare comunità e di lavorare sodo, insieme – spiega Leonardo Marras, Presidente della Provincia di Grosseto -. Per questo abbiamo organizzato sul territorio 100 incontri nei prossimi 6 mesi; con questa iniziativa non ci aspettiamo di trovare la soluzione a tutti i problemi: vogliamo piuttosto rafforzare la coesione sociale ed economica, nella convinzione che parallelamente agli interventi istituzionali sia necessario favorire  la conoscenza, lo scambio e lo sviluppo di nuove forme di cooperazione tra diverse realtà del territorio, da cui potrebbero scaturire nuove opportunità di sviluppo. Dobbiamo unire le forze se vogliamo uscire dalla crisi nel modo migliore.”

Il Presidente e gli assessori hanno poi incontrato la vice sindaco del comune di Pitigliano, Melania Renaioli, l’assessore al bilancio, Francesco Gorini, e Ugo Biagi, assessore alla viabilità, per confrontarsi sui problemi locali e sulle necessità del Comune.

Nei prossimi 6 mesi  la Provincia incontrerà 50 imprese del territorio provinciale, di diversa tipologia, dall’agricoltura al turismo alle nuove tecnologie, quelle in crisi e quelle che hanno una certa solidità economica, per analizzare criticità e punti di forza. Visiterà, inoltre, 30 luoghi simbolo della società, comunità religiose, del volontariato sociale, della cooperazione e della cultura e 20 scuole, per parlare insieme agli studenti del loro futuro.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button