Pubblicato il: 7 Marzo 2014 alle 17:22

Economia

Il Comitato per l’imprenditoria femminile ha partecipato al convegno nazionale “Donna è…”

Roberta BiondiUn’occasione per fare il punto, a livello nazionale, con un occhio al resto del mondo, sull’universo femminile e sul ruolo delle donne nel lavoro e nella società.

Il Cif, Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di commercio di Grosseto, rappresentata dalla presidente Roberta Biondi, ha partecipato all’importante convegno “Donna è…“, che si è svolto mercoledì e giovedì scorsi a Roma.

Si è trattato di un vero evento, organizzato dalla Rai in occasione della Festa della donna, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, nell’ambito delle celebrazioni del 90° anniversario della radio e del 60° compleanno della televisione italiana.

Roberta Biondi ha preso parte ai lavori con grande entusiasmo.

Sono soddisfatta che dal dibattito sia emersa, sia a livello nazionale che internazionale l’importanza del nostro ruolo – spiega la presidente del Comitato per l’imprenditoria femminile di Grosseto . Stiamo assistendo ad una sempre maggiore presa di coscienza che le risorse femminili rappresentano il 50% del capitale umano. Inoltre, ho appreso con molto piacere che gli obiettivi che come Cif di Grosseto ci siamo prefissate sono in linea con quanto indicato durante il convegno, a partire dal progetto ‘Girls’ day’ che stiamo portando avanti con gli istituti scolastici maremmani e su cui riponiamo molte speranze ed aspettative”.

“Il convegno – dichiara la presidente Rai Anna Maria Tarantola nasce dalla considerazione della responsabilità che la Rai ha nel contribuire, attraverso una presenza equilibrata, ad una rappresentazione corretta della donna, a realizzare una concreta uguaglianza tra uomini e donne. L’intenzione è quella di far capire che l’equilibrio di genere è un bene, un valore, anche economico. Per questo la Presidente stessa afferma che uguaglianza è crescita. Crescita per tutti”.

Nel corso dei due giorni, sono state messe a confronto esperienze di donne italiane e straniere che sono giunte all’apice della loro carriera professionale senza disconoscere, ma anzi potenziando, la specificità di genere, nella convinzione che “l’emulazione sia una spinta preziosa per accrescere la consapevolezza e la fiducia nelle proprie potenzialità“.

Il convegno era articolato in cinque sessioni dedicate al confronto delle donne con altrettanti aspetti della vita pubblica: “Donna è politica e democrazia”; “Donna è economia e sviluppo”; “Donna è innovazione e scienza”; “Donna è educazione e cultura”; “Donna è media e comunicazione”.

I documenti del convegno potranno essere scaricati a breve dal sito della Rai all’indirizzo www.rai.it.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su