Attualità

I giocattoli della Conad del Centro Aurelia Antica per sostenere le famiglie in difficoltà

Durante le piogge torrenziali dello scorso novembre, la Conad del Centro commerciale “Aurelia Antica” di Grosseto si è allagata in alcune aree, in particolar modo nel reparto giochi del supermercato.

Si è trattato di un danno notevole, dato che il valore commerciale di questi giocattoli, che non potranno più essere venduti nei normali canali di distribuzione, ammonta a circa 50mila euro, ma che oggi può aiutare tante famiglie grazie ad un progetto di solidarietà che vede coinvolta la Conad, il Comune di Grosseto e la Caritas diocesana. L’iniziativa è stata presentata oggi in Municipio da Don Enzo Capitani (Caritas) e dagli assessori del Comune di Grosseto Emanuel Cerciello e Luca Ceccarelli.

Sabato 5 e domenica 6 gennaio, infatti, nei locali delle parrocchie grossetane di San Giuseppe e del Cottolengo, questi giochi, ancora perfettamente funzionanti ma con l’involucro deteriorato dalle piogge, donati al Comune dalla Conad, saranno utilizzati dalla Caritas per una raccolta fondi. Il ricavato della sottoscrizione di sabato e domenica verrà destinato al progetto “Famiglie per la famiglia” della Caritas diocesana di Grosseto, che vuole così dare una mano alle tante famiglie che si trovano in situazioni di disagio a causa della mancanza di casa o lavoro.

La sottoscrizione si terrà nei locali della parrocchia di San Giuseppe, in via Sauro, e del Cottolengo, in via Scansanese, sabato, dalle 15.30 alle 18.30, e domenica, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30.

“Quando i responsabili della struttura commerciale ci hanno contattati – ha detto l’assessore al commercio del Comune di Grosseto Emanuel Cercielloriferendoci della volontà di utilizzarli a scopi benefici e sociali, ci siamo subito attivati per fare in modo che venissero utilizzati nel migliore dei modi, perché questo materiale non andasse sprecato. Per questo voglio ringraziare la disponibilità dei responsabili del Centro, che hanno dimostrato così un forte attaccamento alla città. Ci sono realtà commerciali che fanno utili, ma che sono anche ‘utili’ al territorio nel quale operano, e per questo rappresentano un esempio da seguire”.

“E’ davvero apprezzabile – ha commentato l’assessore alle politiche sociali Luca Ceccarelli che Aurelia Antica abbia voluto donare questi giochi, che si trasformeranno in un aiuto concreto alle tante famiglie che, purtroppo anche a Grosseto, vivono situazioni di disagio e difficoltà. Mi auguro che siano tanti i nostri concittadini che risponderanno al nostro appello, ritirando questi giochi nelle due parrocchie e dando la loro sottoscrizione, e dimostrando quella sensibilità per la quale la nostra città si è sempre distinta”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button